SERIE A1

Basket donne, alla Pb63 Battipaglia non bastano 81 punti per tornare al successo

Comunicato Stampa
13 gennaio 2021 09:19

1108

BATTIPAGLIA. La O.ME.P.S. BricUp Battipaglia buca l’ennesimo match alla propria portata rimandando ancora l’appuntamento con la prima vittoria stagionale. E i rimpianti sono enormi, perché una splendida McCray (31 punti) e 81 punti segnati non bastano ad espugnare il PalaLupe. Questo perché le amnesie difensive (tanto numerose quanto gravi) rovinano tutto consegnando la vittoria alle padrone di casa del Fila San Martino di Lupari che si impongono con il punteggio di 89-81.

La cronaca.

Primo quarto a due facce. Nella prima metà, partenza a razzo di Battipaglia che, trascinata da una scatenata Melgoza, vola sul +12 (4-16). A quel punto, però, l’inerzia cambia d’improvviso sia per merito delle padrone di casa che per colpa delle ospiti, che commettono gravi errori difensivi (i primi di quella che sarà una lunghissima serie). Sono Pasa e Sulciute a guidare la rimonta delle giallonere. Al 10′, il punteggio è in perfetta parità (18-18). Equilibrio anche nella prima metà del secondo quarto: si sbaglia molto da entrambe le parti e il match ed il punteggio non decollano (28-26 al 15′). Poi, nella seconda parte della frazione, il Fila allunga, complice una O.ME.P.S. BricUp Battipaglia molle e distratta in difesa. Pasa, Sulciute, Anderson e Tonello fanno ciò che vogliono, anche perché, di fronte, trovano una resistenza blanda, a tratti inesistente. Emblematica la tripla che Tonello, indisturbata, mette a 4 secondi dal termine del periodo. All’intervallo lungo, le giallonere sono avanti di 8 (45-37). Il copione del terzo quarto è il medesimo di quello del secondo. Battipaglia, grazie ad una travolgente McCray, in attacco si fa sentire. Il problema è che la difesa a tratti è troppo molle, a tratti non c’è proprio. Le padrone di casa, allora, non possono che approfittare degli spazi enormi e dei tiri comodissimi concessi loro dalle ospiti. È Tonello, in questa fase, a farsi notare. E, con lei, una Pasa che conferma l’ottimo stato di forma. Al 30′, San Martino di Lupari è avanti di 14 (69-55). Nell’ultimo quarto la O.ME.P.S. BricUp ci prova a recuperare. McCray, esaltante, segna da tutte le posizioni e prova a trascinare le sue. Ma Battipaglia continua ad essere assente in difesa permettendo alle padrone di casa, concrete e concentrate fino alla fine, di ottenere un successo importantissimo. Per la O.ME.P.S. BricUp, invece, l’ennesima sconfitta e tantissimi rimpianti, come si evince dalle parole di un amareggiato coach Scotto Di Luzio:

“Inutile negarlo: c’è delusione, oltre che rabbia. Ci credevo. Dobbiamo, però, capire che non si può vincere subendo 90 punti a partita. Se non ci mettiamo in testa di difendere e senza la volontà di tenere l’1 contro 1, noi possiamo fare tutta la tattica possibile ed immaginabile riguardante la fase difensiva, ma continueremo a subire 90 punti a partita e questo non va bene. Ovvio, c’è l’aspetto positivo degli 81 punti segnati, tra l’altro fuori casa, ma resta il fatto che ne abbiamo subìti 89 e, così facendo, la partita la perdi comunque. Noi non possiamo ingaggiare una gara con la squadra avversaria a chi segna di più: siamo ultimi e per uscire da questo pantano dobbiamo metterci in testa di difendere altrimenti non ne usciremo più. Insomma, c’è bisogno di lavorare e proveremo ogni giorno, in allenamento, a lavorare su aspetti individuali e collettivi”. 

TABELLINO DEL MATCH 

Fila San Martino di Lupari 

Anderson 22, Pasa 10, Ciavarella 8, Nezaj, Sulciute 23, Guarise N.E., Fietta 8, Filippi N.E., Tonello 18, Varaldi N.E., ROSIGNOLI N.E., Arado N.E. Coach: Abignente. 

O.ME.P.S. BricUp Battipaglia 

Melgoza 9, Moroni 9, McCray 31, Hersler 23, Bocchetti 2, Mazza N.E., Potolicchio 5, Opacic, Dione 2, De Feo N.E. Coach: Scotto Di Luzio.

commenti
consigliati