FU TRAFUGATA DA IGNOTI

Agropoli, furto della salma di Pasquale Picariello: due anni di silenzio e dolore

Alfonso Stile
12 ottobre 2021 20:49

4798

AGROPOLI. C’è un loculo profanato, nel cimitero di Agropoli, che grida ancora giustizia e pietà. È quello dov’era custodita la salma di Pasquale Picariello, 19enne strappato alla vita da un tragico incidente stradale avvenuto alla Linora di Capaccio Paestum. Nella notte tra il 12 e il 13 ottobre del 2019, ignoti malfattori avvolti dalle tenebre trafugarono i resti del giovane, sparendo nel buio senza lasciare un perché, calpestando senza pudore il ricordo di un ragazzo sfortunato e la dignità della sua famiglia, nell’indignazione di tutta la comunità locale. 

Sono passati due anni, da allora. I tre fratelli e le cinque sorelle di Pasquale attendono ancora una risposta dagli inquirenti. La sorella Rosalia non riesce a parlare, al telefono piange con sofferenza il fratello minore, mancato due volte. “Non posso dire nulla, mi dicono che ci sono indagini in corso, ma da allora non abbiamo saputo più nulla e questo ci fa male assai, un silenzio che uccide il nostro Pasquale ogni giorno” riesce a singhiozzare, un appello sintetico e sentito a far luce su una vicenda ancora oggi oscura ed irrisolta. 

A niente ha portato anche un dramma parallelo, una storia dai presunti tratti scabrosi che nessuno vuole più rivangare perché non ha svelato presunti intrecci, vendette familiari o trasversali, sgarri personali o richieste di riscatto, collegando il niente assoluto al macabro furto al camposanto di Via Moio. 

Uccide il silenzio, ancora di più l’omertà. Nessuno ha visto o sentito qualcosa quell’inquietante notte d’ottobre. Nessuno si è fatto avanti finora, anche nell’anonimato, per dare un svolta ad un caso a tinte giallo scuro. Diverse le persone interrogate, pochi gli indizi utili per gli inquirenti. Resta solo la flebile speranza che, un giorno, Pasquale possa tornare finalmente a riposare in pace, per dare alla sua famiglia, ed a chi l’ha conosciuto, la possibilità di portargli un fiore per ricordarlo.

commenti
consigliati