NOTA DEL CONSIGLIERE REGIONALE FDI

Capaccio, cambio denominazione. Gambino: "Qualcuno si assenta per impedire ratifica..."

Comunicato Stampa
19 maggio 2016 15:31

1984

CAPACCIO. Cambio di denominazione comunale. Riceviamo e pubblichiamo, integralmente, la seguente nota stampa diffusa dal consigliere regionale, presidente del Gruppo FDI, Alberico Gambino (nella foto): “Esprimo sconcerto per il fatto che, a distanza di quasi due anni, i cittadini di Capaccio, che hanno liberamente deciso, a maggioranza, di trasformare la denominazione del proprio comune in ‘Capaccio Paestum’, non riescano ad ottenere la definizione della vicenda da parte del Consiglio regionale della Campania. Riunioni e audizioni tenute a iosa in questi mesi servono esclusivamente a dilatare nel tempo una decisione che, per quanto mi riguarda, e nel rispetto della volontà popolare, è obbligata. Mi auguro che, dopo l’audizione di stamani, si possa celermente arrivare alla discussione in Consiglio regionale, anche se la totale assenza dei colleghi consiglieri eletti in provincia di Salerno mi preoccupa, perché temo che sia dovuta a precise volontà di impedire la ratifica dell’esito referendario democraticamente acquisito.
Il gruppo Fratelli d’Italia assicura ai cittadini di Capaccio che vigilerà affinché venga rispettata la loro volontà, essendo, peraltro, consapevole che associare Paestum al nome Capaccio significa valorizzare ed affermare ulteriormente nel mondo un territorio ricco di storia e di cultura. Sono sicuro che il Sindaco di Capaccio si attiverà presso i consiglieri regionali del suo schieramento politico e partitico, convincendo a sostenere compatti ciò che la sua comunità ha democraticamente stabilito”.

commenti
consigliati