ITER REGOLARE

Albanella, centrale MGM: Tar respinge ricorso del Comitato cittadino

Marilina Letizia
12 novembre 2021 11:17

1994

ALBANELLA. È regolare l’iter burocratico eseguito e finalizzato alla realizzazione ed esercizio di un impianto di trattamento rifiuti non pericolosi da parte della società MGM s.r.l. di Albanella, da ubicarsi alla località Tempone di Matinella. A sancirlo il Tar di Salerno, che ha respinto il ricorso del Comitato Ambiente e Salute Albanella-C.A.S.A. - No Alla Piattaforma Mgm. I giudici della seconda Sezione hanno ritenuto, infatti, manifestatamente infondato il ricorso dei cittadini albanellesi che, preoccupati per l’insediamento di un nuovo sito di stoccaggio rifiuti sul territorio comunale, chiedevano l’annullamento di tutti gli atti autorizzativi, delle autorizzazioni e dei pareri favorevoli rilasciati dai vari enti coinvolti e del verbale della conferenza di servizi indetta, allo scopo, dalla Regione Campania. 

Il Comitato, rappresentato dagli avvocati Simona Corradino e Francesco Lanocita, aveva sollevato varie contestazioni, in primis l’ubicazione della centrale “su una superficie di appena 3.328 mq in difformità al vigente strumento urbanistico comunale”, nonché “il quantitativo di rifiuti asseritamente messi a riserva di 712 tonnellate al giorno e di quelli pretrattati di 72 tonnellate al giorno ovvero appena 1/10 di quelli stoccati che, per la restante parte, costituiscono una vera e propria discarica”.

Per il Tar, invece, dalle deliberazioni e dagli atti è emerso "il rispetto del criterio della prevalenza, all’esito di un giudizio di bilanciamento dei contrapposti interessi in gioco, che vale, perciò, solo a superare qualsivoglia deduzione contraria profilata sia nel parere contrario del Comune sia nelle osservazioni del Comitato cittadino ricorrente”.

commenti
consigliati