QUASI 5 MLN DA RECUPERARE

Capaccio, riscossione coattiva tributi: Comune avvia affidamento del servizio

Anna Vairo
12 novembre 2021 11:40

2861

CAPACCIO PAESTUM. Riscossione, mediante ruolo coattivo,delle entrate tributarie ed extra tributarie del Comune di Capaccio Paestum: il responsabile apicale dell’Area Tributi – Entrate Patrimoniali, il dott. Antonio Rinandi, con apposita determinate ha proceduto ad approvare la lettera d’invito per l’affidamento del servizio, per un totale di 24 mesi, mediante R.D.O. (Richiesta di Offerta), aperta a tutte le ditte presenti sul Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione iscritte all’albo dei soggetti abilitati alla gestione delle attività di liquidazione e di accertamento dei tributi e quelle di riscossione dei tributi e di altre entrate delle province e dei comuni. Il criterio di aggiudicazione è quello del prezzo più basso, con un importo a base d’asta di circa 145mila euro iva esclusa.

Continua, dunque, da parte dell’Ente, guidato dal sindaco Franco Alfieri, l'attività di contrasto ai fenomeni di evasione ed elusione dei tributi locali, obiettivo primario dell'Amministrazione comunale: al riguardo, infatti,  il fine che si intende perseguire, con l'adozione del presente provvedimento, è quello di procedere alla riscossione, anche a mezzo di procedura esecutiva, dei crediti non riscossi vantati dal Comune di Capaccio Paestum in ordine ai tributi locali e alle entrate patrimoniali, fondati su atti emessi e regolarmente notificati ai destinatari e per i quali si rende necessario attivare le procedure di riscossione coattiva, in ragione del mancato o parziale versamento nei termini di legge delle somme dovute dai contribuenti.

Nel dettaglio, i crediti dell'Ente per i quali si rende necessario attivare le procedure di riscossione coattiva ammontano complessivamente a 4.835.454 euro per un totale di 5.927 posizioni debitorie così ripartite: 1.609 accertamenti relativi al Tributo comunale sui Rifiuti e sui Servizi (TARES) - Anno 2013, per un importo di  1.207.280 euro (da emettere ingiunzioni); 1.664 accertamenti relativi alla Tassa sui Rifiuti (TARI) - Anno 2014, per complessivi 898.277 euro (da emettere ingiunzioni); 379 accertamenti relativi all'Imposta Municipale Unica (IMU) - Anno 2014, per  410.104 euro (da emettere ingiunzioni); 2.193 accertamenti relativi all'Imposta Municipale Unica (IMU) - Anno 2015, per 2.300.913 euro (da emettere ingiunzioni); 92 accertamenti relativi alla Tassa sui Servizi Indivisibili (TAM) - Anno 2015, per 18.880 euro.

commenti
consigliati