IN LOCALITÀ BOSCO

Albanella, esonda ancora il torrente killer: l’ira dei residenti di Bosco

Marilina Letizia
06 dicembre 2021 10:27

3347

ALBANELLA. Esonda ancora il torrente Malnome ad Albanella. I violenti temporali che hanno interessato la provincia di Salerno nel weekend hanno causato lo straripamento del corso d’acqua, in particolare lungo Via Bosco I, completamente allagata e chiusa al transito, ieri mattina, dalla Polizia Municipale diretta dal comandante Luigi Guarracino su apposita ordinanza del Commissario straordinario, Clelia Ardone. 

In particolare, è stato interdetto l’accesso al ponte che sovrasta il corso d’acqua nella zona (nella foto), interessato da lavori di ripristino e messa in sicurezza che, da oltre un anno, non sono stati ancora completati, ovvero dalla tragica notte del 7 ottobre del 2020 in cui perse la vita la 26enne Desireé Quagliarella, travolta e uccisa dalla furia dell’acqua. 

Da allora, sul ponte i veicoli transitano a senso alternato di marcia, facendo anche attenzione ad una segnaletica abbandonata e fatiscente, senza alcuna illuminazione pubblica: il tutto mentre il torrente killer continua a rappresentare un serio pericolo per residenti ed automobilisti, specie quando piove. Ingrossandosi a monte, infatti, trascina a valle fango, tronchi e detriti di ogni tipo, che oltre a compromettere la stabilità strutturale del ponte intasano il letto del torrente, già di per sé irregolare. 

Una situazione che, minando seriamente l’incolumità pubblica, ha suscitato l’ira dei residenti, costretti ogni volta che piove a fare i conti anche con il deflusso incontrollato dell’acqua piovana nei canali di scolo, che riversandosi sulla carreggiata rende il tragitto scivoloso ed impraticabile per le auto, allagando anche abitazioni e terreni circostanti. 

commenti
consigliati