OPPOSIZIONE ALL'ATTACCO

Battipaglia, distributore carburante: tensione in Consiglio su rinvio mozione

Comunicato Stampa
17 giugno 2022 10:49

489

BATTIPAGLIA. Consiglio comunale con tanta tensione, ieri, a Battipaglia. Il tema della discordia è l’ok alla nascita di un distributore di carburante. A prendere posizione è Civica Mente: “Una storia già vista. Aggiornamenti da un consiglio comunale memorabile.

Per riassumere: il Sindaco ha fatto votare ai propri consiglieri di maggioranza una proposta di RINVIO della mozione della minoranza. O almeno così abbiamo dovuta intepretarla, visto che il dispregio del regolamento del consiglio comunale è stata sotto agli occhi di tutti i cittadini. Sicuramente il rumore di specchi graffiati è stato il protagonista delle 5 ore di discussione a cui li abbiamo costretti.

La proposta della Sindaca è volta - come intuibile anche ai bambini - a gettare fumo negli occhi, prendere tempo per non permettere il ricorso al TAR contro l'impianto di rifornimento e per non permettere il voto della mozione della minoranza che chiedeva la revoca della delibera di giunta, propedeutica a tutti gli atti autorizzativi dell’impianto. 

Perchè non avete nemmeno il coraggio di votare contro?

Abbiamo, poi, capito che gli stessi consiglieri di maggioranza sono stati presi in giro dal loro Sindaco in merito alla firma della convenzione tra il privato e il Comune, atto che avvicina la realizzazione dell'impianto. Solo con insistenza abbiamo sentito dalla Segretaria Comunale parole chiare sulla firma della convenzione, avvenuta nel mese di maggio, mentre fuori dai banchi componenti della maggioranza giuravano che non avesse avuto luogo. Infine, abbiamo capito che un consigliere di minoranza ha ormai già un piede in maggioranza; ma vogliamo ringraziare gli altri consiglieri comunali dei gruppi di opposizione perchè ieri abbiamo dimostrato che con l'unione ed un fronte compatto siamo capaci di mettere in seria difficoltà l'amministrazione.

Nonostante tutto questo, noi andremo avanti, con la petizione accanto al comitato #PrimaBattipaglia e con il ricorso al Tar insieme ai consiglieri di minoranza”.

Un commento arriva anche dal Movimento Battipaglia Radici e Valori: “Pompa si, pompa no, pompa forse (con annessa ristorazione). Oltre quattro ore di pubblica assise sono bastate per discutere un solo punto all' ordine del giorno (e gli altri non erano meno importanti, a partire da quello del personale sanitario del S. Maria Della Speranza),  riguardante la mozione dell' opposizione sulla revoca della delibera di Giunta per  l' impianto di carburante al centro della città. Uno spettacolo indegno, l' ennesimo, offerto alla città. La Sindaca è ormai isolata; addirittura necessita di una pausa per illustrare alla sua maggioranza ciò che aveva poco prima proposto nel Consiglio, dimostrando mancanza di leadership e poca concertazione con le sue forze politiche. La maggioranza, che subisce inerme lo strapotere di una burocrazia che, in mancanza della politica, detta l'agenda dell'amministrazione,. è apparsa quasi annichilita dagli attacchi dell'opposizione, alcuni dei quali strumentali altri ( più condivisibili) meramente politici. La Giunta, vera protagonista della vicenda, totalmente assente e silente.

Ed intanto la città langue,  invoca una classe politica che sappia governarla e guidarla verso gli anni futuri! Invece di stare appresso all'approvazione di atti amministrativi mirati a soddisfare gli interessi di pochi, l'amministrazione si impegni sui grandi temi, utili all'intera comunità, impegnando finalmente la politica e il consiglio comunale sull'approvazione del PUC, sul modo di intercettare i finanziamenti pubblici e favorire i progetti di finanza, la promozione del turismo e delle eccellenze del territorio, la bonifica delle vecchie discariche e il controllo del sistema dei rifiuti pubblico e privato sul nostro territorio, l'emergenza sicurezza e quella sociale”.

commenti
consigliati