PARTECIPAZIONE AL BANDO

Battipaglia, Eco Raccoglitori sul territorio: Comune accoglie richiesta Scout Agesci

Comunicato Stampa
19 luglio 2022 15:21

309

BATTIPAGLIA. Questa mattina una rappresentanza dei gruppi Scout Agesci, in particolare i Rover e le Scolte della Zona Poseidonia comprendente tutti i gruppi operanti nei comuni di Agropoli, Battipaglia, Eboli, Montecorvino, Olevano, Pontecagnano e Vallo della Lucania, hanno incontrato la sindaca di Battipaglia Cecilia Francese e l'assessore all'Ambiente Vincenzo Chiera. Motivo dell'incontro è stata la richiesta, già inoltrata a diverso Comuni del comprensorio, di partecipare al bando di concorso, in favore dei comuni italiani, per l’installazione di Eco Raccoglitori sul proprio territorio, promosso dal Ministero della Transizione Ecologica tramite il decreto “Mangiaplastica”.

"Tali Eco Raccoglitori agevolerebbero corposamente il servizio di raccolta dei rifiuti di plastica sul territorio comunale, incentivando alla raccolta differenziata tramite il deposito diretto da parte del consumatore – hanno scritto i gruppi Scout alla sindaca -, riducendo i costi per la raccolta dei rifiuti, assicurando maggiore pulizia e vivibilità ai luoghi pubblici e garantendo ai cittadini la possibilità di accedere a vantaggi quali l’ottenimento di buoni sconto, di denaro in contanti o di sconto sulla tassa dei rifiuti". La richiesta, naturalmente, è stata sottoscritta dalla prima cittadina e dall'assessore Chiera che hanno preso impegni precisi per la partecipazione al bando in questa nuova “finestra”prevista dal bando MITE. L’intera progettazione, infatti, dovrà essere caricata sull’apposita piattaforma predisposta dal MiTE entro, e non oltre, il 30 novembre 2022. In seguito ad un periodo di novanta giorni, successivo alla scadenza dei termini per l’adesione al bando, verrà pubblicata, sul sito web del Ministero, la graduatoria delle domande ammesse, stilata da una commissione di tecnici e di esperti del settore, facendo riferimento a due particolari criteri: la fattibilità tecnico organizzativa e l’impatto ambientale del progetto. L’obiettivo del ministero è quello di collaborare attivamente con le amministrazioni comunali non solo per tutelare l’ambiente attraverso una corretta gestione dei rifiuti, ma anche per creare i presupposti per lo sviluppo di un’economia circolare concreta. Le attività locali dovranno essere coinvolte insieme ai cittadini, che possono utilizzare i buoni accumulati negli esercizi che aderiscono all’iniziativa, creando, quindi, un meccanismo virtuoso tra amministrazione, cittadini ed economia locale.

commenti
consigliati