NOTA STAMPA

Capaccio, Città Libera: "Questione IMU, qualcuno dovrebbe dimettersi"

Comunicato Stampa
28 ottobre 2022 12:04

1613

CAPACCIO PAESTUM. Riceviamo e pubblichiamo, integralmente, la seguente nota stampa dell’Associazione 'Città Libera' di Capaccio Paestum, diffusa dal direttivo composto da Luigi Delli Priscoli (Presidente), Marianna Matrone (vice Presidente) e Lucio Jack Di Filippo (Segretario).

La questione IMU è l’ennesimo segnale di allarme che tenta di svegliare dal torpore il popolo di Capaccio Paestum. Ancora una volta, siamo costretti a prendere atto che le tasche dei cittadini sono messe a rischio per procedure affrettate e per assenza di programmazione sia territoriale che fiscale. Ma fosse solo questo! A pensar male si fa peccato ma spesso ci si azzecca: insieme alle multe, anche l’operazione IMU è stata fatta in maniera non debitamente ponderata, al solo fine di appostare in Bilancio voci di crediti e aumentare la capacità dell’ente di ottenere nuovi mutui o, addirittura, coprire i precedenti? Chi è alla guida di questa città continua a non avere una visione programmatica di sviluppo territoriale con interventi a macchia di leopardo né tantomeno di programmazione dei flussi finanziari in entrata e uscita. E, soprattutto, continua a mettere a rischio i soldi dei cittadini ignari di quanto accade perché impegnati a tirare avanti fino alla fine del mese e a mettere il piatto a tavola. Dobbiamo ricordare ancora una volta i rischi che corre Capaccio Paestum per gli appalti fatti dall’Unione dei Comuni? Il Comune di Capaccio Paestum non è un’azienda privata. L’Amministrazione Alfieri da mesi sta tartassando i cittadini con continui e nuovi accertamenti tributari per coprire i buchi in Bilancio che anche i revisori dei conti hanno evidenziato. Nella storia del Comune di Capaccio Paestum mai si era arrivato a tanto: far pagare ai cittadini tributi che poi si sono rivelati non dovuti all’Ente, e mai si era vista una postazione fissa della Polizia Locale sulla SS18 per battere cassa ed inviare la metà delle multe all’Unione dei Comuni Paestum Alto Cilento. Fermatevi, riflettete e, nel caso, dimettetevi.

commenti
consigliati