NOTA STAMPA

Capaccio, Italia al Centro: "Questione IMU, non penalizzare nuclei familiari"

Comunicato Stampa
29 ottobre 2022 12:10

633

CAPACCIO PAESTUM. Questione IMU. Riceviamo e pubblichiamo, integralmente, la seguente nota stampa diffusa dal Coordinamento cittadino di Italia al Centro con Toti - Noi Moderati di Capaccio Paestum, a firma del coordinatore Luigi Marino e della portavoce Teresa Basile.

"Sembra quasi che si voglia far passare il problema IMU, sollevato dal Circolo Cittadino di Fratelli d'Italia, come il solito abbaglio da parte chi non è del "settore" con il solo scopo di far passare il problema come il solito flop politico del ‘bastian contrario’ di turno". È quanto evidenzia il Coordinatore Cittadino di Italia al Centro con Toti - Noi Moderati, Luigi Marino, in merito al dibattito aperto dal Circolo Cittadino di FDI, sul problema IMU, precisando che la sentenza della Corte costituzionale sulla questione Imu prima casa elimina una penalizzazione inaccettabile nei confronti delle famiglie italiane. "Non possono trovare cittadinanza nel nostro territorio misure fiscali strutturate in modo da penalizzare i cittadini legati o meno da un rapporto di coniugio - precisa Luigi Marino - là dove parlando di 'nucleo familiare' si finisce per penalizzarlo, in contrasto con gli articoli 3, 31 e 53 della Costituzione. Le motivazioni addotte dalla Consulta mirano a responsabilizzare i comuni, in particolare, aggiungo, il Comune di Capaccio Paestum, nonché le altre autorità preposte ad effettuare adeguati controlli al fine di favorire i contribuenti nell’attuale momento storico, laddove il cittadino capaccese pestano è già sotto la morsa di una crisi economica senza precedenza. Si auspica che gli organi all’uopo preposti lavorino per il bene e nell’interesse di tutti i cittadini capaccesi, senza discriminazioni di sorta facendo una buona e coerente autocritica del loro operato" conclude Marino.

commenti
consigliati