AMBITO S04_1

Battipaglia, politiche sociali: attivati nuovi servizi del Piano di Zona

Comunicato Stampa
30 novembre 2022 12:01

355

BATTIPAGLIA. Nuovi servizi per le Politiche Sociali attivati dal Piano di Zona Ambito S04_1 con capofila il Comune di Battipaglia. Si tratta dell'assistenza domiciliare sociale per anziani e disabili facenti parte di nuclei familiari beneficiari del reddito di cittadinanza o pensione di cittadinanza. Tale servizio, a valere sulle risorse finanziarie del Fondo Nazionale Povertà 2021, programmato dal nuovo Piano di Zona Ambito S04_1, interessa 23 utenti di cui 13 disabili e 10 anziani. Il servizio ha durata 12 mesi. Il Coordinamento Istituzionale dell'Ambito S04_1, tramite l'Ufficio di Piano, richiederà alla Regione Campania la possibilità di estendere il servizio medesimo anche a nuclei familiari in altre condizioni di povertà, stante la disponibilità delle risorse economiche previste.

Inoltre lo scorso 25 novembre è stata sottoscritta la Convenzione tra il Comune di Battipaglia, in qualità di capofila dell'Ambito S04_1, e l'INPS per l'erogazione di prestazioni integrative socio-assistenziali in favore di dipendenti e pensionati pubblici, dei loro coniugi e parenti di primo grado non autosufficienti, a valere su finanziamento INPS, nell'ambito del progetto di assistenza domiciliare "Home Care Premium" a decorrere dal 1° gennaio 2023 e non oltre il 30 giugno 2025. 

L'attivazione di questi servizi segue di poche settimane l'annuncio dell'accesso da parte del  Piano di Zona Ambito S04_1 ad un finanziamento di 100mila euro per un progetto presentato il 16 giugno scorso. Si tratta di del “Fondo per l'inclusione delle persone con disabilità”. Il progetto ha la finalità di promuovere l'autonomia delle persone con disabilità attraverso dei piani di formazione specifici che ne favoriscano anche l'inserimento lavorativo.

"Un atto dovuto, per restare accanto alle famiglie più fragili della nostra comunità- sottolinea l'Assessore alle politiche sociali Francesca  Giugliano -. Quando tocchiamo temi così delicati, come l'assistenza a persone socialmente vulnerabili, è ovvio che qualsiasi azione posta a loro tutela non può mai essere abbastanza. Ma è un passo, ulteriore, di vicinanza verso i nostri cittadini. Al riguardo, l'assistenza domiciliare faciliterà la soddisfazione dei bisogni primari dell'individuo, che in questo modo avrà un punto di riferimento importante per ogni  incombenza che riguardi il suo stato di salute psicofisico. Non meno significatovo, sottolinea l'Assessore - l'accesso ad un finanziamento di oltre 100 Mila euro per la costituzione del fondo dell'inclusione delle persone con disabilità, fortemente voluto da questa amministrazione che ci sentirà di favorire, mediante adeguata formazione, l'inserimento nel mondo del lavoro di persone soggette a disabilità".

commenti
consigliati