Consorzio: Pasquale Quaglia replica a Fraiese

Comunicato Stampa
28 luglio 2010 09:34

1414

Pasquale_Quaglia

 

Riceviamo e pubblichiamo il comunicato stampa diffuso agli organi di informazione da Pasquale Quaglia, già Presidente del Consorzio di Bonifica Sinistra Sele di Paestum dal 2005 al 2009.

 

COMUNICATO STAMPA

 

In merito al comunicato stampa emesso giovedì dal Presidente Fraiese e con lui dall'intera Deputazione del Consorzio, a loro dire confluita nel PdL Principe Arechi e che appare, non solo a me ma ai tanti protagonisti della vita consortile e della società civile di Capaccio Paestum, un'operazione strana forse indirizzata alla salvaguardia del potere e delle poltrone, mi preme — per il solo amore di verità — precisare quanto segue. Respingo totalmente la bassa insinuazione del Presidente Fraiese che ha accusato la mia amministrazione di aver portato il consorzio al commissariamento. Tale misura venne decisa a tavolino dal duo Marino - Valiante solo ed esclusivamente per motivi politico-elettorali. Venni infatti democraticamente eletto, insieme ad altri amici, a rappresentare i Consorziati ed il Consiglio ritenne infatti opportuno indicare in me il Presidente.

L'Ente è stato commissariato solo perché si sono dimessi 8 consiglieri su 16 (quindi non la maggioranza) e tra questi 8 vi erano i rappresentanti (non eletti ma nominati) della Provincia. Un'operazione quindi condotta da politici per fini politici; non è mai stata infatti resa alcuna motivazione negativa relativa a eventi e fatti gestionali, programmatici o finanziari del Consorzio. Durante il mio mandato di Presidente, nel rispetto del ruolo istituzionale volli fortemente avere come unico mio riferimento il consorzio ed i consorziati! Il Consorzio conobbe una svolta epocale. Mi prodigai insieme alla Deputazione nell'acquisto di mezzi e macchine varie necessarie alla manutenzione idrica ed irrigua del comprensorio, con un risparmio rispetto al precedente parco macchine di circa il 30% su base annua (raffronto canoni di leasing/costo manutenzioni automezzi). Venne subito espressa una grande e rivoluzionaria progettazione urbanistica per la realizzazione a Capaccio Scalo di un Centro Direzionale di proprietà del Consorzio, del cui esito non si hanno più notizie. Ed ancora, grazie ad una necessaria riorganizzazione degli Uffici e delle Aree, grazie alle professionalità dell'Ente, venne messo in piedi il più grande Parco Progetti mai pensato. Progetti richiesti a finanziamento per circa 160 milioni di euro per trasformare l'Ente e migliorare i terreni dei consorziati. Progetti già realizzati, finanziati ed in corso di appalto o in attesa di finanziamenti.

Tra questi cito: completamento impianti irrigui Altavilla-Serre; realizzazione di impianti fotovoltaici; realizzazione impianto centralina idroelettrica; ristrutturazione collettore Pantanelli; ristrutturazione collettore acque basse; ristrutturazione collettore acque medie; ristrutturazione impianto idrovora Foce Sele; ristrutturazione impianti e tubazione acqua potabile. Per non parlare di tanti altri interventi sui vari comuni a favore dei consorziati. Per non sottacere che ero sempre a disposizione ,insieme ai deputati di maggioranza, di ogni consorziato per i piccoli e grossi problemi quotidiani ai quali , anche con grossi sacrifici, abbiamo sempre dato una pronta soluzione; prova ne è che tuttora ricevo attestati di stima e di simpatia dalla stragrande maggioranza dei consorziati. Alcune opere sono state anche appaltate ed eseguite: messa in sicurezza fiumi Testene e Solofrone, collettore Cifrone, lavori al Riolama, completamento vasca di accumulo di Altavilla Sllentina, completamento Vasca Tempa Cupolino ed altro ancora.

Sono in corso di esecuzione, derivanti dal Parco Progetti, i seguenti lavori: 1 e 2 lotto impianto di irrigazione di Altavilla Silentina; l'ampliamento dell'impianto fotovoltaico Tempa San Paolo. Sono in appalto, derivanti dal Parco Progetti, i seguenti lavori: impianto fotovoltaico Scigliati; prolungamento ed estendi mento della rete irrigua in Altavilla Silentina. Il tutto riscontrabile documentalmente presso gli Uffici del Consorzio! Con un'attività amministrativa compiuta in un ambito di estrema trasparenza e merito!

Tutte le commissioni di appalto e la valutazione delle migliori offerte venivano delegate a collegi di professionisti e professori universitari di notevole e riconosciuto valore professionale ed alto prestigio morale. Tutto questo dava forse fastidio? Nessuno di noi era manovrato, nessuno di noi era asservito al potere politico, si lavorava con entusiasmo e rettitudine nella piena consapevolezza di agire con onestà e nell'interesse dell'Ente e dei Consorziati. E' mio dovere quindi in un momento di grande confusione ed incertezza con un Ente amministrato da una maggioranza nata in modo anomalo, inefficiente e tuttora in preda a confusione ed incertezza, evidenziare il mio buongoverno e di tutte le persone che con me hanno amministrato il consorzio negli anni 2005/2009. Tanto dovevo per amore di verità a prova del legame per il mio territorio.

 

In fede

Pasquale Quaglia

commenti
consigliati