Nicola Ragni critica la nuova intesa al Consorzio Sinistra Sele

Redazione
03 gennaio 2010 12:09

1920

Nicola_ragni

 

L’accordo per la guida del Consorzio di Bonifica Sinistra Sele di Paestum, siglato dai neoconsiglieri dell'ente Roberto Ciuccio, Luigi Ciliberti, Gennaro Di Marco, Vincenzo Fraiese, Carmine Frunzo, Mario Marino e Giampaolo Sodano, non convince il consigliere comunale di minoranza Nicola Ragni (nella foto), che entra a gamba tesa sulla questione. “L’intesa siglata dai consiglieri firmatari è una soluzione pasticciata e sicuramente non duratura – afferma Ragni – sono stato fermo sostenitore di Luigi Ciliberti, ma la scelta operata per la presidenza non la condivido, pur essendo tutte persone stimabili. Credo che la politica voglia ingerire nelle sorti del Consorzio, ma tale accordo naufragherà perché i numeri non ci sono né ci saranno per amministrare in tranquillità. Pertanto, credo che la nuova Amministrazione consortile potrebbe essere già fragile e segnata in partenza”.

Forti di 7 consiglieri contro 5, i firmatari dell'intesa hanno individuato in Vincenzo Fraiese il nuovo presidente dell'ente consortile pestano, in opposizione alla candidatura di Gianluigi Barlotti, sostenuta dal gruppo opposto a quello capeggiato dall'Assessore ai Lavori Pubblici del Comune di Capaccio Paestum, Roberto Ciuccio, il quale potrebbe affiancare Fraiese ricoprendo la carica di vice presidente.

commenti
consigliati