Salerno, furti e ricettazione: sgominata banda di zingari

Comunicato Stampa
14 dicembre 2010 09:50

1138

carabinieri_arresto

 

Nelle prime ore della mattinata di oggi 14 dicembre, i Carabinieri del Reparto Operativo di Salerno hanno effettuato arresti e perquisizioni nei confronti di cittadini italiani e stranieri in esecuzione di un’ ordinanza di applicazione di misura cautelare emessa dal G.I.P. presso il Tribunale di Salerno (D.ssa Zarone) su richiesta della Procura di salerno diretta dal Proc. Franco Roberti. L’accusa è di  associazione a delinquere finalizzata alla commissione di furti e ricettazione di refurtiva.

Le indagini nei confronti del sodalizio  venivano avviate nel mese di dicembre 2009. Le stesse consentirono in breve tempo di definire la composizione di un’organizzazione criminale composta da soggetti di etnia rom, fiancheggiata da soggetti italiani orbitanti nell’area del malaffare dedita alla commissione di furti in attività commerciali e ditte, in particolare nel salernitano quali sale giochi, bar, supermercati, autovetture ed altro, nonché al successivo riciclaggio della refurtiva di diverso genere.

In relazione ad una serie di episodi verificatisi in rapida successione nell’arco temporale compreso tra dicembre 2009 ed il febbraio 2010, i militari del Nucleo Investigativo hanno raccolto consistenti ed irrefutabili elementi di colpevolezza e responsabilità a carico dei componenti della banda che ha già consentito in passato di effettuare quattro fermi di polizia giudiziaria e sequestrare refurtiva e attrezzature da scasso. Il provvedimento eseguito in data odierna si fonda sui medesimi elementi probatori da cui è scaturito il fermo citato cui si è aggiunta una corposa serie di elementi che inchiodano alle loro responsabilità gli elementi del gruppo.

Alla fase esecutiva, iniziata sin dalle prime ore del mattino, ed estesa alle aree di Battipaglia, Eboli, Altavilla Silentina e Giugliano in Campania, i Carabinieri del Nucleo Investigativo sono stati supportati da elicotteri del 7° elinucleo di Pontecagnano, unità cinofile, elementi del Nucleo Operativo Ecologico e un ingente numero di militari provenienti da vari reparti del Comando Provinciale di Salerno ed hanno così tratto in arresto i pregiudicati: Daniele Bajramovic nato a Cagliari il 26.04.1991, senza fissa dimora; Vento Adzovic nato a Mostar ilo 24.06.1981, senza fissa dimora.

Altri due elementi, al momento irreperibili, sono attivamente ricercati. Nell’ambito delle stesse operazioni sono altresì sottoposti all’obbligo di dimora, per responsabilità connesse ai reati indicati, due cittadini italiani e sono state effettuate quindici perquisizioni.

 

Comunicato stampa

LEGIONE CARABINIERI CAMPANIA

 COMANDO PROVINCIALE DI SALERNO

Reparto Operativo

commenti
consigliati