NUOVE OCCASIONI DI SVILUPPO

Cna Salerno verso il futuro: l'artigianato diventa 2.0

Comunicato Stampa
24 marzo 2015 15:43

1102

SALERNO. Il futuro è già alle porte ed è un futuro che potrebbe davvero cambiare le modalità e la filosofia operativa di artigiani e piccoli e medi imprenditori, creando nuove occasioni di lavoro e sviluppo. E guarda ai prossimi mesi con queste prospettive di sviluppo e crescita la Cna, Confederazione Nazionale dell’Artigianato e delle Piccole Medie Imprese di Salerno, che ha deciso di muoversi su due precisi percorsi. Da un lato il futuro inteso come le nuove generazioni, attraverso un percorso di alternanza tra scuole e aziende, dall’altro il futuro offerto dalle nuove tecnologie come le opportunità che la fabbricazione digitale mette a disposizione delle imprese che possono avvalersene. Due precise strategie verso le quali sta concentrando le sue azioni l’associazione salernitana dell’artigianato, presieduta da Sergio Casola e diretta da Paolo Quaranta, sempre più indirizzata alla promozione di una “Mission 2.0”, illustrata questa mattina nel corso di una conferenza stampa, alla presenza anche del vice presidente nazionale dell’Unione Artistico-tradizionale della Cna, Lucio Ronca, presso la sede di via Allende della Camera di Commercio di Salerno. “Stiamo attivando una serie di protocolli d’intesa con alcuni istituti scolastici della provincia di Salerno, l’Istituto Ferrari di Battipaglia, il Liceo artistico Sabatini- Menna di Salerno e l’Istituto magistrale Galizia di Nocera Inferiore allo scopo di definire ambiti di possibile collaborazione per la promozione delle attività didattiche riguardanti la formazione, l’orientamento e l’alternanza scuola-lavoro – ha fatto notare il presidente provinciale della Cna di Salerno, Sergio Casola - al fine di sostenere lo sviluppo delle professioni tecniche”. Allo stesso tempo la Cna, nel solco della sua tradizione fortemente orientata a promuovere corsi di formazione gratuita per i suoi associati, ha deciso di attivare innovativi percorsi di apprendimento per rispondere alle nuove esigenze dell’Artigianato 2.0 come il seminario gratuito che ha preso il via questa mattina e che ha mostrato, in collaborazione con l’Ente camerale ed il team Medaarch e del suo Mediterranean FabLab, le opportunità offerte dalla stampa 3D, una tecnologia evoluta già largamente in uso nell’industria del design, nel campo odontotecnico e in quello della meccanica di precisione, presto destinata a sbarcare in molti altri settori dell’attività produttiva.
Per quanto riguarda invece, l’alternanza scuola lavoro, la Cna, che la scorsa primavera aveva già messo a segno una convenzione di questo genere con l’Istituto Galilei di Salerno, intende portare gli studenti direttamente nelle aziende artigianali, accompagnando ad un percorso di apprendimento teorico anche ore di stage. Il primo di questi accordi, frutto di un’intesa siglata nei mesi scorsi dalla Cna di Salerno, volge al termine. Con il convegno “Il valore dell’alternanza scuola lavoro: limiti ed opportunità” in programma il 31 marzo a partire dalle ore 10 presso il Castello di Arechi di Salerno si celebrerà la conclusione dell’esperienza che ha visto impegnati gli studenti dell’Istituto “Enzo Ferrari” di Battipaglia.
Queste le aziende coinvolte: per il Settore Meccatronico Consorzio Centro Revisioni Veicoli, Battipaglia (2 studenti); Car World Di Filomarino Carlo & Filomarino Lucio S.N.C., Battipaglia (1 studente); Eredi Di Blasio di Di Blasio Antonio & C. s.a.s, Battipaglia (1 studente); Officina Bacco, Battipaglia (1studente). Per il Settore Impiantistico: Mega Srl Uninominale, Battipaglia (5 studenti). Per il Settore Moda: Officina della Moda di Valentina Biancullo e Pietro Piliero, Battipaglia (5 Studenti); Confezioni Uomo srl, Montecorvino Rovella (SA) (5 studenti).
Tutti gli alunni coinvolti hanno potuto così acquisire le competenze necessarie ad affrontare il mondo del mercato del lavoro ed alcuni di loro, in occasione dell’evento finale, daranno mostra anche dei risultati raggiunti. Al convegno saranno invitati gli studenti, le famiglie, le aziende coinvolte ed è previsto anche un momento celebrativo con la consegna degli attestati sia per gli studenti che per le aziende.

commenti
consigliati