Eclissi di sole, tutti con il naso all'insù

Redazione
03 gennaio 2011 17:09

1050

eclisse

 

Il 2011 si apre con uno dei fenomeni più affascinanti, l’eclissi di sole attesa per stamattina, 4 gennaio 2011, che durerà dalle 6.40 alle 11.00 circa e sarà visibile dalla maggior parte dei paesi europei. Nasi all’insù a scrutare il cielo e occhi ben protetti per vedere il Sole che, all’alba, sarà oscurato dalla Luna. Un’eclissi parziale, quella di domani, quando la Luna si interporrà tra il Sole e la Terra proiettando la propria ombra sul nostro pianeta. Un fenomeno che, però, dovrebbe essere abbastanza visibile anche perché le previsioni meteorologiche danno notizia di un cielo sgombro da nubi, fattore che faciliterà non di poco la visione del fenomeno. L’eclissi sarà visibile in massima parte, nel Nord Italia: qui l’oscuramento maggiore si verificherà, fra le 9 e le 9.30, quando agli osservatori più attenti il Sole apparirà coperto per il 70% della sua superficie. Sarà anche parziale questa eclissi ma l’evento di domani non è assolutamente da perdere, soprattutto per appassionati e curiosi, anche in considerazione del fatto che per seguire il prossimo fenomeno astronomico di questo tipo, visibile in Italia, dovremo aspettare il 20 marzo del 2015 mentre il totale oscuramento del Sole è atteso non prima di 15 anni, per il 12 agosto del 2026.

E intanto nella nottata di martedì via libera a chi voglia esprimere i desideri per questo nuovo anno che ha appena aperto i battenti: proprio martedì sarà infatti la notte delle “stelle cadenti”. A solcare il cielo uno sciame di meteore delle Quadrantidi.

commenti
consigliati