Perseguitava l'ex fidanzato, denunciata

Redazione
18 gennaio 2011 15:45

746

Questa volta  a perseguitare l’ex convivente è stata una donna di 36 anni di origine marocchina che, dopo la rottura di una relazione sentimentale ha iniziato a tormentare con minacce e atti persecutori l’ex fidanzato e la sua famiglia. Per questo motivo, il Gip del tribunale di Vallo della Lucania, ha emesso nei confronti della donna un’ordinanza di divieto di dimora ed avvicinamento alle persone oggetto delle offese. Il provvedimento è stato emesso a seguito di richiesta da parte della Procura della Repubblica in considerazione di quanto emerso dalle indagini condotte dai carabinieri della stazione di Centola Palinuro, paese nel quale risiedono tutti i protagonisti di questa vicenda. L’Autorità Giudiziaria ha agito proprio per porre fine alle persecuzioni e ai danneggiamenti perpetrati contro l’ex fidanzato ei suoi familiari tenendo conto del fatto che la 36enne potesse reiterare il reato dal momento che, come evidenziato dalle indagini, la stessa, fin dallo scorso agosto, ha messo in atto minacce e offese continuate nel tempo che hanno finito col limitare la libertà personale delle sue vittime. Ora per la donna esiste il divieto più totale comunicare in qualunque modo con l’ex o di avvicinarglisi, il divieto di avvicinamento riguarda anche le aree inerenti l’abitazione e i luoghi di norma frequentati da lui e dai suoi familiari.

commenti
consigliati