DAL 29 AGOSTO AL 9 SETTEMBRE

Artista salernitano Vavuso vincitore del “Donkeyartprize”: presto a Tokyo per esporre i suoi capolavori

Comunicato Stampa
12 agosto 2015 14:31

1614

0

0

POZZUOLI. Altro prestigioso riconoscimento all'artista salernitano Vincenzo Vavuso. Successivamente alla chiusura della mostra “Strutture Estreme- Reperti e Profezie” tenutasi a Pozzuoli (Na) e curata dal critico d’arte Angelo Calabrese, Vincenzo Vavuso è stato reclamato in Giappone. Le opere di Vavuso sono reperti quasi arcaici per la visceralità atavica delle forme e nello stesso tempo sono profetiche perché attraverso queste forme lanciano un avvertimento ed un messaggio contemporaneo, inducendo ad una profonda riflessione e spingendo all'azione, per salvare le qualità primordiali dell'uomo, oggi minacciate dalle grinfie di una società superficiale senza un'identità solida e gratificante. Insomma le opere di Vavuso sono moderne e di impatto immediato: parlano chiaro, nella tradizione della comunicazione creativa, e nello stesso tempo con le loro stilizzazioni, metafore e composizioni materiche in libertà, si collocano nel pieno dell'arte contemporanea. Sono questi gli elementi che hanno reso Vincenzo Vavuso vincitore del premio “Donkeyartprize” che lo vedrà protagonista di una mostra a Tokyo, nella galleria 3331 Chiyoda Art Centre dal 29 agosto al 9 settembre 2015. Vincenzo Vavuso è stato selezionato da un team di critici e galleristi di tutto il mondo e dopo una prima preselezione, tra 50 finalisti, è risultato idoneo ad esporre nella capitale giapponese. Un’ennesima vittoria dunque, per l’artista salernitano che porta avanti un messaggio ben preciso di grande impatto ed attualità: il maltrattamento e l’emarginazione a cui nella moderna società distratta, corrotta e superficialmente tecnologica, viene sottoposta la Cultura, baluardo della dignità umana.

commenti