Franco Alfieri, intervista esclusiva su StileTV: "C'è un disegno politico per distruggermi"

Comunicato Stampa
25 febbraio 2011 11:27

2792

fAlfieri_a_StileTV

 

Uno speciale per approfondire, chiarire e ridimensionare alcuni degli inquietanti scenari denunciati durante il programma “Presa Diretta”, curato dal giornalista Riccardo Iacona e trasmesso su Rai3 domenica 30 gennaio scorso, dal titolo “La Bella Politica” ed inerente l’assassinio del sindaco di Pollica, Angelo Vassallo.
Un’intervista esclusiva in cui Franco Alfieri, sindaco di Agropoli, spiega le sue verità e la sua “Reale Politica”. Un franco colloquio in… “Ripresa Indiretta” su quei delicati temi, della durata di 55 minuti, gli stessi concessi quel giorno alla troupe Rai (che poi ne estrapolò e mandò in onda solo un estratto di 120 secondi) per smentire proprio quelle “indirette” accuse di cui si è sentito tacciato.
Questa sera (ore 21:15), l’emittente televisiva StileTV di Capaccio Paestum, nell’ambito del talk show “Detto con Stile”, trasmetterà lo speciale “Ripresa Indiretta – A tu per tu con Franco Alfieri”. Il format, condotto dall’editore Alfonso Stile, andrà in onda sul canale televisivo digitale terrestre di StileTV e, in contemporaneo live streaming, sul portale Internet www.stiletv.it (web-tv).

In anteprima, si riporta, di seguito, un estratto (scritto) di 120 secondi dell’intervista esclusiva rilasciata da Franco Alfieri a StileTV: “È stata tracciata una realtà del nostro territorio ben diversa da quella reale. Quell’intervista di Rai3 è stata un agguato, ne sono ancora turbato. Ne hanno trasmesso solo due minuti, quelli in cui avevo un sguardo indispettito. La gente si è meravigliata di quel mio visibile nervosismo, ma nessuno può immaginare le domande che mi sono state poste, imbottite di notizie fornite da qualcuno che serba rancore o qualcosa di diabolico verso il sindaco di Agropoli, come se fossi un criminale spregiudicato che si siede con la camorra, non difende l’ambiente e pensa solo all’edilizia (…). Tutto mi lascia pensare ad un intreccio studiato per fermare un sindaco che realizza opere su opere, miete consensi, è acclamato dai cittadini e viene eletto a furor di popolo, cercando di screditarne l’immagine per distruggerlo. Questo perché si avvicinano appuntamenti elettorali importanti, e si usano metodi libici per annientare colui che è visto, da destra e anche da sinistra, come un avversario temibile, da demonizzare con illazioni e calunnie. Il Pd? Combatte i suoi stessi uomini, com’è successo con De Luca, anziché salvaguardare i migliori esponenti attuali: è necessario che si liberi di certa zavorra, scaricando clientele, eletti per nepotismo e gerarchi caduti in disgrazia, bocciati dall’elettorato. Ad Agropoli, il Pd sta organizzando convegni utilizzando il simbolo nazionale, ma senza invitare il sindaco e quattro assessori del partito. Ma come fanno a chiamarla Bella Politica, quella che predica pure il senatore Cardiello anche se nessuno l’ha mai visto a Torchiara. Il disegno per arrivare a colpire il sottoscritto è quindi chiaro, non importa se, per farlo, si mortifica un territorio con relativi danni d’immagine e all’economia locale. Qualcuno ha tirato in ballo anche mio fratello, presidente della Bcc dei Comuni Cilentani. Non ho ancora capito bene che c’entra, ma tutto questo mi costringe a tutelarmi nelle apposite sedi per riaffermare verità che si sta cercando di distorcere. Ma quale camorra? Quale narcotraffico? Quali attività illecite abnormi? È solo una deriva di disinformazione, un scenario apocalittico che sta rovinando ingiustamente il nostro territorio. Quello di Vassallo è un caso isolato. Edilizia selvaggia? Io ho bocciato 13 lottizzazioni, ho realizzato decine e decine di opere pubbliche. È questo il cemento che c’è ad Agropoli, il cemento che abbiamo usato, ed useremo ancora, per realizzare le strutture richieste dai cittadini. È il cemento che genera indotti positivi, che da lavoro alle imprese, agli operai, ai fornitori; il cemento che edifica in territori non vincolati e bisognosi di un lineare sviluppo urbanistico, residenziale ed alberghiero, pianificato rispettando l’ambiente e le esigenze dell’economia locale, ad ogni livello”.

commenti
consigliati