Interventi di recupero centri storici, Camera approva proposta di legge avanzata da Tino Iannuzzi (Pd)

Redazione
29 luglio 2011 14:21

1192

Interventi per il recupero e la ristrutturazione di immobili privati, per la realizzazione di opere pubbliche, di infrastrutture e di servizi pubblici, per il miglioramento dell’arredo e dei servizi urbani e per il consolidamento statico ed antisismico degli edifici di interesse storico. Approvata dalla Camera dei Deputati la proposta di legge avanzata dall’onorevole salernitano Tino Iannuzzi (Partito Democratico) che intende tutelare e valorizzare i centri storici e i borghi antichi nei comuni e nelle unioni di comuni con popolazione sino a cinquemila abitanti. Un’opportunità che andrebbe colta al volo da numerosi centri storici dei paesi della provincia a sud di Salerno. Il finanziamento verrebbe stanziato con l’impiego di risorse private e statali, cui dovrebbero aggiungersi ulteriori fondi delle Regioni e di Comuni. Per il primo finanziamento della proposta, che potrà essere rapidamente approvata dal Senato, è stabilito uno stanziamento per il 2012 di 50 milioni di euro; negli anni successivi si dovrà provvedere con apposito capitolo nella Legge di Bilancio, incrementando la quota di 50 milioni di Euro. “Si tratta di un provvedimento di straordinario significato per la Campania ed in particolare per la provincia di Salerno, cosi ricca di tantissimi Piccoli Comuni (ben 108 su un totale di 158 comuni) – commenta Iannuzzi – con centri e borghi storici suggestivi e attraenti, capaci di offrire bellezze naturali, beni storici ed architettonici di pregio, elevata vivibilità, rispetto dell’ambiente, tradizioni culturali ed enogastronomiche, esperienze di un’agricoltura e di un artigianato di qualità. Un provvedimento che va nella direzione di promuovere ed incentivare un punto di forza e di eccellenza del sistema Italia ed in particolare della intera Campania e della Provincia di Salerno”.

commenti
consigliati