MAROCCHINO LATITANTE

Capaccio, rissa tra pusher alla Laura: denunciato aggressore, controlli serrati dei carabinieri

CAPACCIO PAESTUM. I carabinieri della Compagnia di Agropoli, diretti dal cap. Francesco Manna, nella giornata di ieri hanno identificato e deferito a piede libero il 37enne marocchino E.S. per il reato di lesioni personali aggravate e porto abusivo di armi.
I militari del dipendente NORM, comandati dal m.llo Carmine Perillo, appresa la notizia di una aggressione avvenuta a Capaccio Paestum nella serata dell’11 agosto scorso, durante la quale un cittadino magrebino veniva attinto da un fendente al volto che gli procurava una profonda ferita, avviavano una immediata attività d’indagine finalizzata ad individuare l’aggressore, che portava in breve tempo all’identificazione dello stesso, peraltro già noto alle forze dell’ordine.
Lo straniero, resosi irreperibile a seguito della vicenda criminosa, è quindi stato deferito in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Salerno per i predetti reati.
Allo stato sono ancora in corso le ricerche del denunciato e contestualmente proseguono i mirati servizi tesi a contrastare il particolare fenomeno lungo tutta la fascia costiera cilentana e la piana di Paestum, in particolare in Via Pagliaio della Madonna (nella foto) e nella località marittima della Laura.

commenti