Paestum, resta chiuso museo di Hera Argiva

Redazione
30 agosto 2011 11:37

862

0

0

MuseoHerachiuso0

 

PAESTUM. Resta impietosamente ancora chiuso al pubblico uno dei luoghi di maggior suggestione ed attrattiva turistica di Capaccio Paestum. Il Museo Narrante di Hera Argiva, infatti, è ancora lì, sbarrato e rigorosamente chiuso ai visitatori dopo l’alluvione dello scorso novembre che semisommerse diverse sale, come fosse un vecchio rudere dismesso ed abbandonato sulla riva sinistra del Sele. Sono passati quasi 10 mesi da quando le acque del fiume inondarono il piano inferiore della struttura, mettendo fuori uso i sofisticati sistemi palmari, informatici e l’impianto elettrico. I lavori di ripristino della struttura sarebbero dovuti iniziare proprio in questo mese di agosto ormai trascorso, ma così non è stato. Quello che rappresenta un’importante tassello del patrimonio culturale di Paestum, resta dunque inaccessibile. Le sue mura continuano ad essere danneggiate dall’umidità e le sue gelide sale espositive restano svuotate di ogni cosa: il museo sembra proprio relegato nel dimenticatoio. Sessantamila euro la somma richiesta alla Regione Campania dalla direttrice, Marina Cipriani, per rendere nuovamente fruibile la struttura, la cui facciata anteriore è sempre più rigata da crepe ed infiltrazioni d’acqua, che sembrano segnarne un destino inevitabile nonostante le garanzie e rassicurazioni sulla riapertura, entro fine estate, fornite dalla stessa Cipriani. A questo punto, è difficile stabilire quando il Museo Narrante di Hera Argiva tornerà accessibile al pubblico, riaprendo i propri cancelli non solo ai tanti visitatori ma anche alle scolaresche, che durante l’intero arco dell’anno vi fanno visita.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI FOTO E TESTI. OGNI ABUSO SARÀ PERSEGUITO A NORMA DI LEGGE.

 

commenti