LA REPLICA

Capaccio, Commissione corrotti. Palumbo: "Dopo il Consiglio, tempi duri per i colletti bianchi"

CAPACCIO PAESTUM. Commissione d’indagine su presunti dipendenti delinquenti e corrotti al vaglio del Consiglio comunale. Dopo la convocazione dell’assise civica per il 15 febbraio prossimo, che si preannuncia infuocata, botta e risposta al vetriolo tra il consigliere di opposizione Luca Sabatella e il sindaco Francesco Palumbo.
All’esponente della minoranza, protagonista di un clamoroso dietrofront dopo aver invocato lui stesso l’istituzione di una commissione speciale in un’interrogazione a risposta scritta, accusando la maggioranza di voler ora capovolgere le cose, non si è fatta attendere la replica del primo cittadino: “Sabatella stia sereno, comprendo che non è farina del suo sacco, darò soddisfazione al Consiglio Comunale, ai cittadini e soprattutto non parli di follie perché credo che dal 15 febbraio prossimo, politicamente sarà molto difficile per lui. Questa maggioranza ha le idee molto chiare e soprattutto sa cosa deve fare, non ha bisogno dei suoi consigli. Posso solo dirgli di imparare dai giovani della maggioranza, vera linfa politico-amministrativa per la comunità! Ovviamente, stiano meno sereni i colletti bianchi, questa volta andremo fino in fondo dopo le ultime porcherie, è l’unica certezza!”.
Lo stesso Palumbo ha fornito, poi, alcune precisazioni sulle sue condizioni di salute, sgomberando il campo da voci e chiacchiericci: “Non solo sto bene, ma non devo fare alcun intervento chirurgico a Boston. La mattina mi trovate operativo in Comune oppure nei luoghi che contano. Ci starebbe nuovamente il proverbio, ma ‘voliamo alto’ come dice il Vice Presidente del Consiglio, Giovanni Piano”.

commenti