OMICIDIO STRADALE

Capaccio, provocò incidente mortale di Angarola: conducente patteggia 10 mesi

Redazione
13 giugno 2018 07:46

7961

0

73

CAPACCIO PAESTUM. Ha patteggiato una pena a 10 mesi il giovane conducente dell’auto che provocò l’incidente stradale costato la vita a Francesco Angarola (nella foto), il 29enne capaccese deceduto la tragica sera del 10 maggio del 2017. Questa la sentenza, emessa dal gup del Tribunale di Salerno, Maria Zambrano, a carico del 29enne capaccese E.B., il cui legale aveva scelto il rito alternativo nel processo che lo ha visto imputato di omicidio stradale, dove la difesa dell'imputato ha chiesto di acclarare il concorso di colpa. Con una manovra imprudente e decisamente pericolosa, spuntando da una traversa nei pressi di un incrocio canalizzato in pieno centro urbano a Capaccio Scalo, E.B. determinò purtroppo la lo schianto contro lo sportello anteriore e la caduta fatale dallo scooter di Angarola, noto come dj ‘Ata Sotek’, nonché il ferimento in maniera gravissima dell’amico che viaggiava in sella con lui. Una morte prematura che sconvolse l’intera comunità locale. La sentenza darà seguito, ora, al procedimento in sede civile per il risarcimento dei danni alle famiglie del compiato giovane capaccese e dell'amico, costituitesi parte civile. 

commenti