DELIBERA DI GIUNTA COMUNALE

Capaccio, effluenti zootecnici: chiesta deroga di 30 giorni alla Regione

Redazione
11 dicembre 2018 13:10

1242

1

8

CAPACCIO PAESTUM. L’Amministrazione comunale di Capaccio Paestum, retta dal sindaco Franco Palumbo, fa voti alla Regione Campania affinché conceda una deroga di 30 giorni del periodo di divieto dell’applicazione al terreno degli effluenti zootecnici, attualmente stoccati presso le aziende operanti sul territorio comunale, così come stabilito dal Decreto Ministeriale del 7 aprile 2006 e della Legge Regionale n. 14/2010. La richiesta, deliberata con atto di Giunta ed indirizzata all’Assessorato regionale alle Attività Produttive e all’Ambiente, è stata inoltrata al fine di non aggravare danni e disagi alle aziende agricole locali, sulla scorta anche della nota dell’Associazione ‘Difesa del terrtitorio’ di Gromola e Ponte Barizzo, presieduta da Matteo Castoro, che, in nome e per conto degli allevatori associati, ha evidenziato le difficoltà delle imprese capaccesi che producono e/o utilizzano effluenti zootecnici, in quanto, a causa delle particolari situazioni climatiche che hanno caratterizzato il territorio comunale negli ultimi giorni di novembre, hanno compromesso la possibilità di entrare nei campi per effettuare le operazioni agronomiche finalizzate alla preparazione dei terreni per le semine autunnali e primaverili, chiedendo pertanto una deroga di un mese del periodo di divieto dell’applicazione al terreno degli effluenti zootecnici.

commenti