INDAGINI IN CORSO

Omignano, furto in municipio: carabinieri ‘salvano’ tutto l'oro dei fedeli

Alfonso Stile
05 febbraio 2019 14:04

1266

0

13

OMIGNANO. Forzano casseforti della sede comunale di Omignano, ma si accorgono dell’arrivo dei carabinieri e si danno alla fuga, portando via solo una decina di carte d’identità in bianco: ‘salvo’, invece, quello che probabilmente era il vero obiettivo dei ladri, ovvero tutto l’oro donato dai fedeli alla Madonna del Rosario, circa 1,5 kg tra gioielli ed oggetti votivi preziosi, custodito nella casa comunale per maggiore sicurezza a seguito di un accordo con la locale parrocchia.
Il tentato furto è avvenuto, nella notte, nel municipio di Via Europa (nella foto): gli ignoti malfattori hanno localizzato le due casseforti site nell’Ufficio Anagrafe, sradicando dapprima quella a muro, all’interno della quale hanno trovato e rubato diverse carte d’identità non compilate. Mentre tentavano di scassinare la cassaforte ad armadio più grande dov’erano custodite le offerte in oro alla Vergine, però, hanno notato l’arrivo dei carabinieri della Compagnia di Vallo della Lucania, dileguandosi immediatamente con l’ausilio dell’oscurità. I militari vallesi, impegnati in servizi notturni finalizzati proprio alla prevenzione e repressione dei furti e reati predatori sul territorio di competenza disposti dal comandante, il cap. Mennato Malgieri, avevano notato alcuni movimenti sospetti intorno al municipio, e quando sono scesi dalla gazzella per dare un’occhiata, hanno notato segni d’infrazione e scasso, approfondendo la perlustrazione fino alla scoperta del tentato furto: dei malviventi, però, nessuna traccia. In corso indagini per cercare di risalire ai responsabili: già acquisite le immagini di diversi sistemi di videosorveglianza installati nella zona. Il sindaco, Giancarlo Emanuele Malatesta, ha espresso indignazione per l’accaduto.

commenti
consigliati