DIRITTI CIVILI

Capaccio, la vittoria di Fernanda: ora è una donna anche per l’anagrafe

Redazione
11 giugno 2019 20:44

9516

0

104

CAPACCIO PAESTUM. Con sentenza n. 240/2019, il Tribunale Ordinario di Vallo della Lucania ha accolto la domanda proposta da Fernanda Dalila Longo di Capaccio Paestum (nella foto), ordinando all’ufficiale di Stato civile la rettifica del nome da Ferdinando ad appunto Fernanda Dalila e l’attribuzione del sesso femminile in luogo di quello maschile.
L’avvocato Francesco Raeli, che ha assistito la donna, è “sinceramente lieto di comunicare la pronuncia della sentenza, giunta al termine di un lungo percorso di disagio e sofferenza che ha restituito a Fernanda Dalila Longo una corretta percezione di sé e la garanzia dei diritti civili e sociali. Molto nota e benvoluta nella comunità di Capaccio Paestum, la pronuncia del Tribunale cilentano si coniuga come il naturale completamento di un delicato percorso iniziato tanto tempo fa: da oggi, tutti i suoi documenti d'identità non lasceranno più spazio a dubbi”.

commenti
consigliati