NOTA A SINDACO E VIGILI URBANI

Capaccio Capoluogo a secco, rischio emergenza sanitaria: minoranza insorge

Comunicato Stampa
04 agosto 2019 19:39

2411

CAPACCIO PAESTUM. Capaccio Capoluogo a secco e nella morsa dell’afa. In una nota inviata al sindaco, Franco Alfieri, e al Comando di Polizia Municipale, l’opposizione insorge. Riportiamo integralmente, di seguito, la nota a firma dei consiglieri di minoranza Enzo Sica, Italo Voza, Franco Longo, Angelo Quaglia e Ulderico Paolino:

Siamo allertati dal pomeriggio di ieri da una serie di telefonate di concittadini di Capaccio Capoluogo che lamentano la gravità della situazione igienico sanitaria legata alla penuria di acqua nelle abitazioni del Capoluogo. Ci vengono rappresentate le seguenti situazioni di criticità, che giriamo doverosamente perché si effettuino con celerità i dovuti accertamenti e si prendano i necessari provvedimenti :
- nessun avviso è stato prodotto nei giorni passati per allertare la popolazione sulla carenza di acqua;
- sembra che l’Asis abbia ridotto l’erogazione in un momento in cui invece andrebbe aumentata;
- alle sorgenti di Trentinara vi sono, da qualche mese, problemi di intasamento delle condotte, di ciò gli uffici comunali erano a conoscenza, ma nessun provvedimento è stato di fatto assunto;
- durante l’ultimo Consiglio Comunale vi è stata una forte sollecitazione da parte del Consigliere Longo che suggeriva di provvedere all’uso in emergenza di autobotti, ma nulla è stato fatto;
- il livello di tensione nella cittadinanza è salito e ci riferiscono di esposti da parte di cittadini oramai stanchi per tale situazione;
- rubinetti asciutti anche presso il presidio di Continuità assistenziale di Capaccio, dove i sanitari sono costretti a portarsi l’acqua in bottiglie.
In un momento di caldo e di grande afflusso, tale situazione non può assolutamente continuare. Chiediamo dunque al sig. Sindaco di Capaccio Paestum, anche per la sua apicale responsabilità sanitaria territoriale, di voler provvedere nell’immediato. Comunichiamo quanto rappresentatoci dai cittadini al locale comando di Polizia Municipale per gli accertamenti del caso. Di tale comunicazione informiamo gli organi di stampa locale perché la sensibilizzazione giunga al livello idoneo alla soluzione dell’ emergenza in atto.

commenti
consigliati