ORDINANZA SINDACALE

Trentinara, sorgenti a secco: acqua solo per fini potabili ed igienico-sanitari

Francesco Vinci
10 agosto 2019 10:29

793

TRENTINARA. Divieto di fare uso dell’acqua potabile per innaffiare orti e giardini, lavare veicoli, cortili, strade, oltre a prelevare acqua con autocisterne da pubbliche fontane, riempire piscine. Ordinanza sindacale del Comune di Trentinara, retto dal sindaco Rosario Carione, per fronteggiare l’impoverimento delle sorgenti come accade nella stagione estiva, come sottolineato, attraverso una nota, dall’Asis Salernitana reti ed impianti S.p.a., gestore delle risorse idriche della cittadina cilentana.
Dal provvedimento sono esclusi gli annaffiamenti dei giardini pubblici, parchi ad uso pubblico e aree cimiteriali, oltre ai servizi pubblici di igiene urbana. Per gli inadempienti è prevista una sanzione che va dai 25 ai 500 euro. L’Asis, in collaborazione con il Comune trentinarese, effettuerà nei prossimi giorni controlli a campione per verificare il corretto uso dell’acqua potabile.

commenti
consigliati