NOTA STAMPA

Capaccio, antenna Wind a Licinella. Accarino: "Impensabile e dannoso"

Comunicato Stampa
20 agosto 2019 13:43

1415

CAPACCIO PAESTUM. Riceviamo e pubblichiamo, integralmente, la seguente nota stampa inviata, alla nostra redazione, dal consigliere comunale di maggioranza di Capaccio Paestum, Pasquale Accarino (nella foto).

La società Wind, in persona del suo Procuratore Speciale, sig. Solli Luigi, ha presentato una istanza di autorizzazione per la realizzazione riguardante un impianto di telefonia mobile in località Licinella, su un terreno riportato in catasto al foglio di mappa n. 69 particella 356. Una zona completamente abitata dove risiedono anche attività ed esercizi pubblici. Impensabile localizzare un impianto in quell’area a poca distanza da strade ordinarie e abitazioni residenziali. Non scherziamo con l’installazione spudorata di queste antenne e ripetitori, sappiamo bene che sono dannose e provocano tumori alle cellule nervose, dove proprio a Licinella si sono verificati numerosi casi di malattie del genere. Sono opere di pubblica utilità e non per questo devono avere accesso ovunque.
La Licinella è una zona ad alta densità di popolazione, soprattutto in estate. Mettere un’antenna in quell’area significa: alto impatto ambientale visto la vicinanza con la strada via Licinella; alto impatto ambientale visto la poca distanza dall’area archeologica di Paestum; inoltre, l’Amministrazione comunale, sta redigendo il PUC e si era già pensato di preordinare all'esproprio quell’area per asservirla a pubblica utilità con opere di interesse pubblico e/o privato.
In qualità di consigliere comunale, preoccupato per le sorti della mia contrada, disapprovo con fermezza la realizzazione di questo impianto, e se sarà necessario formulerò nei termini previsti le mie dovute osservazioni affinché non si realizzi questo intervento.

commenti
consigliati