IN AEREO DA ROMA

Cilento, salma di Simon Gautier rientra in Francia per i funerali e la sepoltura

Redazione
23 agosto 2019 09:47

735

SAPRI. La salma di Simon Gautier ha lasciato il Cilento. La bara con sopra la foto del 27enne escursionista francese deceduto nel burrone del Pianoro di Ciolandrea a San Giovanni a Piro lo scorso  9 agosto e ritrovato dopo nove giorni, ha preso la strada di Roma per far rientro, a bordo di un aereo nel paese transalpino dove, dopo le esequie, verrà sepolto. Proprio a Roma Simon viveva e studiava da due anni: qui stava preparando la sua tesi in storia dell’arte. Poi la passione per l’escursionismo, anche estremo, lo aveva portato ad inizio mese nel Cilento, per affrontare i duri sentieri dell’area di San Giovanni a Piro, dove purtroppo ha trovato la morte. Fatale la caduta tra le rocce, con la frattura delle gambe, la recisione dell’arteria femorale e il conseguente decesso per choc emorragico. Il tutto, come stabilito dall’autopsia svoltasi nell’ospedale di Sapri, nell’arco di 45 minuti, quindi a breve distanza dalle sue chiamate d’aiuto, con la drammatica telefonata al 118 e con l’avvio dei soccorsi, oggi al vaglio dell’inchiesta condotta dalla Procura di Vallo della Lucania per accertare possibili ritardi nell’inizio delle operazioni per rintracciare Simon, il cui cadavere è stato rinvenuto domenica scorsa, 18 agosto, a distanza di nove giorni. (foto Anteprima24.it)

commenti
consigliati