EVACUATI TORNANO A CASA

Battipaglia, ordigno bellico: disinnesco completato, riaperti i varchi

Redazione
08 settembre 2019 18:42

3885

BATTIPAGLIA. Riapertura dei varchi dalle ore 18.50 ed operazioni di rientro a casa per i 36mila evacuati battipagliesi che prendono il via. Termina dopo sei ore, escludendo le pause, l'operato degli artificieri del 21° Reggimento Genio-Guastatori di Caserta, che hanno portato a termine il disinnesco e la bonifica dell'ordigno bellico inglese da 124 kg della Seconda Guerra Mondiale, rinvenuto, nel terreno agricolo di località Villani, a Battipaglia. La delicata operazione è stata condotta da un team di artificieri dell’Esercito, ad essa hanno partecipato, inoltre, circa 500 unità delle Forze dell’Ordine, della Croce Rossa Italiana, della Prefettura di Salerno e del comune di Battipaglia, nonché 500 volontari della protezione civile regionale. L’attività si è articolata in quattro fasi: nella prima fase gli artificieri, tramite l’ausilio di attrezzature tecniche, hanno praticato un foro sul corpo dell’ordigno; nella seconda fase si è proceduti alla “lisciviatura”, ossia allo svuotamento dell’esplosivo tramite un getto acqua; nella terza fase l’esplosivo estratto è stato bonificato tramite combustione libera e nella quarta fase, alle ore 18:05 si è proceduto al brillamento della spoletta con l’ausilio di una carica esplosiva. Chiuse le quattro fasi, quindi, può terminare la lunga giornata trascorsa fuori dalle proprie abitazioni dai residenti, il 72% della popolazione battipagliese. La bomba d'aereo, fa sapere la sindaca Cecilia Francese, resterà come cimelio in città, e sarà quasi sicuramente allocata negli spazi del salotto comunale. Ripristinate, nella zona rossa, tutte le utenze, ripartono, come spiegato dal prefetto Francesco Russo, anche la circolazione dei treni mentre l'A2 del Mediterraneo è stata già riaperta al transito veicolare. Sul fronte della sicurezza delle abitazioni lasciate vuote, nessun episodio di "sciacallaggio" è stato segnalato dalle forze dell'ordine. "Cari concittadini, - scrive la sindaca Francese - mi viene da dire “missione compiuta”. Grazie a voi che avete collaborato  dimostrando un grande senso civico. Da questo momento POSSIAMO RIENTRARE NELLE NOSTRE CASE! A monitorare il rientro ci saranno i nostri angeli custodi che vigileranno insieme alla nostra Polizia municipale e alla locale protezione civile. Questa è stata la prima operazione del genere in Italia ed è stato possibile realizzare in una sola giornata grazie alla capacità organizzativa e professionale di tutte le parti in campo. Abbiamo dato prova, come sistema pubblico, di grande efficienza e ne sono fiera da cittadina e poi da sindaco di Battipaglia".

 

 

commenti
consigliati