ECCELLENZA - GIRONE B

Santa Maria, tris a Montemiletto: cilentani stendono la Virtus Avellino

Comunicato Stampa
08 settembre 2019 21:25

119

MONTEMILETTO (AV). Esordisce in campionato con una splendida vittoria la Polisportiva Santa Maria. I giallorossi cilentani espugnano il “Fina” di Montemiletto con un secco 0 a 3 contro la Virtus Avellino. Gara senza storie con la squadra del presidente Francesco Tavassi che ha meritato ampiamente la vittoria. Buon inizio per la compagine di mister Pirozzi, squalificato e costretto a seguire il match dalla tribuna. I primi due tentativi di marca cilentana sono affidati ai piedi di De Marco e Coulibaly, ma sono imprecisi. Poco dopo il quarto d’ora, incursione di De Sio che serve De Marco: l’attaccante ospite smorza la conclusione. Al 21’ Margiotta gira in rete su un corner di De Marco, ma l’arbitro Acquafredda  aveva già fermato tutto, tra le proteste giallorosse, per un un presunto fallo.  L’ariete giallorosso si alza in cielo al 25’ su un cross al bacio di Landolfi, la palla accarezza l’incrocio dei pali a Robertiello praticamente imbattuto. Alla mezz’ora, primo tentativo per la Virtus con Fragiello che è sbilenco nella conclusione. Dalla parte opposta, è ancora Margiotta a sfiorare la rete per i cilentani con un bolide dalla distanza respinto dai guantoni di Robertiello in corner. Supremazia territoriale dei giallorossi che non viene però premiata nella prima frazione che termina in perfetta parità, 0 a 0. Il primo squillo della ripresa è della Virtus Avellino con una zampata di Lattarulo bloccata da Grieco. Ma la dea bendata, avversa ai giallorossi nella prima frazione, premia la Polisportiva al 6’ grazie a una pennellata di Margiotta che da calcio piazzato disegna una traiettoria imprendibile per Robertiello. Legittima il vantaggio la compagine cilentana che al 13, ci prova anche con il furetto D’Angolo. Sono le prove generali al raddoppio che lo firma proprio D’Angolo, finalizzando una magistrale azione sull’asse di destra con Gargaro e De Sio. Piove sul bagnato in casa Virtus, mentre la Polisportiva cerca il tris anche con De Marco. Reazione irpina affidata a un calcio piazzato che non crea problemi al giovane portiere giallorosso. Al 38’ intervento di puro istinto per Grieco che smanaccia un traversone insidioso di Anzalone deviato da Merola, l’unica vera azione pericolosa degli irpini. I cilentani chiudono la pratica al 40’ con un tiro di De Sio che, complice una deviazione della difesa irpina, s’insacca alle spalle di Robertiello. Primi tre punti stagionali per la Polisportiva che mercoledì riceverà in Coppa al “Carrano” Il Grotta, per poi affrontare il 15 settembre sempre in casa la Scafatese.

Virtus Avellino 0-3 Polisportiva Santa Maria

Virtus Avellino (4-4-2): Robertiello, Della Rocca, Anzalone, Lippiello, Trezza, Lattarulo (30’ st Di Palma), D’Avella (9’ st Merola) Liguori (18’ st Cucciniello), Fragiello, Limatola (39’ st De Maio), Mariconda (9’ st De Cicco) A disp.: Parisi, De Cicco, Cucciniello, Giudice, De Maio, Merola, Di Palma, Ruggiero, Tozza. All.: Della Rocca Polisportiva

Santa Maria (4-3-3): Grieco, Gargaro, Landolfi (42’ pt Rizzo), De Sio, Fariello, Chiariello, Coulibaly, Simonetti, Margiotta (35’ st Cherillo), D’Angolo (43’ st Silo), De Marco (42’ st Itri). A disp.: Papa, Itri, Bravaccini, Pecora, Morena, Della Torre, Cherillo, Rizzo, Silo. All.: Guariglia (squalificato Pirozzi)

Arbitro: Dario Acquafredda di Molfetta (Vernacchio-Avena) Reti: 6’ st Margiotta, 16’ st D’Angolo, 40’ st De Sio Note: spettatori circa 250. Ammoniti Cucciniello, Silo. Recuperi: 2’ pt e 4’ st.

commenti
consigliati