A CURA DELLA FONDAZIONE ALARIO

Ascea, sessione internazionale di filosofia con l'11^ edizione di 'Eleatica'

Comunicato Stampa
11 settembre 2019 10:15

94

ASCEA. Prenderà avvio mercoledì 18 settembre - per concludersi sabato 21 – l’undicesima edizione di Eleatica, la sessione internazionale di filosofia antica promossa dalla Fondazione Alario per Elea-Velia e dedicata allo studio e all’approfondimento dei temi che riguardano la scuola eleatica e la nascita dell’ontologia.

La manifestazione - appuntamento scientifico con cadenza biennale, che coinvolge studiosi e appassionati provenienti da tutto il mondo, tanto da suscitare, come per le altre attività istituzionali della Fondazione, anche l’interesse e l’apprezzamento del MiBAC - si svolgerà, come di consueto, presso la sede della Fondazione Alario, all’ombra dell’antica Elea, città natale dei filosofi Parmenide e Zenone, oggi parco archeologico Patrimonio dell’Umanità UNESCO.

L’apertura dei lavori è prevista alle 15:00, con gli indirizzi di saluto e la presentazione de ‘I nostri libri’: gli ultimi volumi della collana Eleatica e le recenti pubblicazioni dei Cittadini Onorari dell’Antica Città di Elea, importante riconoscimento conferito ai docenti in cattedra che - negli anni - hanno relazionato sugli argomenti di studio trattati nelle diverse edizioni.

Seguono nel pomeriggio della stessa giornata, in quello di venerdì 20 e nella mattina di sabato 21 le tre lectiones magistrales - incentrate sul tema ‘Aristotele e gli Eleati’ - del prof. Richard McKirahan, Senior Professor del Pomona College di Los Angeles, nonché presidente della International Association for Presocratic Studies. Il ciclo delle lezioni si chiude, come di consueto, con la consegna al relatore della tradizionale moneta d’argento.

Fitta di impegni l’agenda del 20. Mentre nella mattina si discute delle più significative novità librarie sui presocratici, per l’intera giornata, nell’ambito di Eleatica per le Scuole – presente sulla piattaforma S.O.F.I.A. tra le iniziative formative accreditate dal MIUR, fruibili con il bonus docenti – ritorna l’appuntamento con la formazione a cura della Società Filosofica Italiana: tavole rotonde, seminari e laboratori didattici vedranno insegnanti e studenti confrontarsi su ‘Il paradosso in matematica, fisica e filosofia’, oggetto dell’omonimo bando di concorso rivolto alle scuole, che sarà ufficialmente aperto al termine della sessione dedicata.

Alla programmazione scientifica si affianca un calendario di eventi sociali che – tra gli altri - prevede per giovedì 19 la visita al Parco archeologico e al Museo di Paestum, seguita dal light lunch presso il caseificio “Chirico” e dalla passeggiata nella tenuta; mentre venerdì 20, in occasione della cena sociale riservata ai soli partecipanti del convegno, il cineteatro ‘Parmenide’ apre le porte a quanti vorranno assistere – a ingresso libero - all’interpretazione del Simposio di Christian Poggioni, in collaborazione con VeliaTeatro, la rassegna sull’espressione tragica e comica del teatro antico i cui allestimenti - anche quest’estate, e per il secondo anno consecutivo – sono andati in scena negli spazi teatrali del Complesso Alario.

"Aristotele ammirava Parmenide ma lo riteneva oscuro. L’opera di Parmenide potrebbe aver stimolato Aristotele a scrivere alcuni dei suoi testi più originali nell’ambito metafisico, sebbene Aristotele apparentemente non riconobbe questo debito. Aveva poca stima degli argomenti di Zenone e li trovava fastidiosi, ma, forse ironicamente, la confutazione di alcuni di essi lo portò a produrre alcune delle sue opere più sofisticate, come vediamo nella Fisica. Infine, sembra aver disprezzato Melisso e di conseguenza lo trattò male e a volte ingiustamente".

[R. McKirahan, “Aristotele e gli Eleati”]

Il programma completo di Eleatica è consultabile sui siti www.eleatica.it e www.fondazionealario.it

commenti
consigliati