INCONTRO CON I SINDACI
guarda il servizio

Cilento-Vallo di Diano, premier Conte: "Rilancio con Piano Governo per il Sud"

Marco Rizzo
29 novembre 2019 22:04

1240

VALLO DELLA LUCANIA. Accessibilità, sviluppo infrastrutturale, maggiori azioni per le aree interne e per arginare il triste fenomeno dello spopolamento, le problematiche legate alla Giustizia, al locale Tribunale e per l'area del Vallo di Diano la chiusura del plesso giudiziario e del carcere di Sala Consiliare. Sono dieci i punti del 'Manifesto del Mezzogiorno' sottoposto all'attenzione del presidente del Consiglio dei Ministri, Giuseppe Conte, nell'incontro al teatro 'Leo De Berardinis' di Vallo della Lucania organizzato dalla Fondazione Grande alucania Onlus, presieduta dal senatore del Movimento 5 Stelle Francesco Castiello. Una serie di richieste e proposte raccolte da Conte che parla di "dotazioni finanziarie cospicue da sbloccare, di accelerare gli investimenti. Il Governo ha già introdotto delle misure specifiche per il Sud in Finanziaria. Però, con il ministro Provenzano in particolare e con tutto l'esecutivo stiamo lavorando per elaborare un piano strutturale che si coniuga bene con lo spirito di questo Manifesto, per ridurre un divario territoriale ancora presente". Con un'ora di ritardo rispetto al programma originario, l'arrivo del premier nel Cilento, con la visita pomeridiana al reparto di pediatria dell'ospedale 'San Luca', le strette di mano con chi lo ha atteso dinanzi al nosocomio. Poi l'approdo nel gremito auditorium vallese, con decine di sindaci cilentani, valdianesi e delle aree interne degli Alburni che con la fascia tricolore accolgono Conte con l'inno nazionale suonato dagli studenti del locale conservatorio. Ci sono anche autorità civili e militari e due vescovi, Mons. Ciro Miniero e Mons. Antonio De Luca, delle Diocesi di Vallo della Lucania e Teggiano-Policastro. I saluti istituzionali del primo cittadino Antonio Aloia aprono alla serie di interventi con il presidente del Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano ed Alburni, Tommaso Pellegrino (anche sindaco di Sassano), il presidente della Banca del Cilento, di Sassano, Vallo di Diano e Lucania Silvano Lucibello, con il vicepresidente della Regione Campania Fulvio Bonavitacola a chiedere a Conte un prossimo passaggio nel Consiglio dei Ministri che certifichi l'uscita della Campania dalla fase di commissariamento in Sanità. All'esterno anche una delegazione di operai della Treofan di Battipaglia, che avevano invitato il premier a recarsi dinanzi l'azienda della zona industriale battipagliese e lavoratori socialmente utili, poi ricevuti a fine cerimonia da Conte che poi ribadisce: "Servono azioni di concerto con gli enti locali".  Nota di colore la lunga attesa registrata all'ingresso con sindaci ed invitati sotto la pioggia con ombrelli aperti mentre l'imponente macchina dei controlli e di sorveglianza procedeva alla bonifica della struttura. Il primo cittadino di Capaccio Paestum si è fatto portavoce del malcontento di chi aspettava di poter entrare."Oggi pomeriggio a Vallo della Lucania - scrive il sindaco di Capaccio Paestum, Franco Alfieri - confronto positivo con il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte. Si è discusso di questioni molto concrete, alcune delle quali interessano direttamente le Comunità della Piana del Sele e del Cilento: il completamento dell'aeroporto, il potenziamento della rete Alta Velocità , lo sviluppo delle aree interne e il miglioramento dell'asse viario che va da Battipaglia ad Agropoli attraversando Capaccio Paestum".

commenti
consigliati