VIGILANZA CONTINUA

Capaccio, raccolta del tartufo: controlli delle Guardie Ecozoofile FareAmbiente

Redazione
11 gennaio 2020 09:55

1329

CAPACCIO PAESTUM. Si sono intensificati, negli ultimi giorni, i controlli sul rispetto delle norme che regolano la raccolta del tartufo. In particolare, le Guardie Ecozoofile di FareAmbiente della sede di Capaccio Paestum, hanno effettuato numerosi controlli nella fascia di pineta che costeggia il litorale nei comuni di Eboli e Capaccio Paestum, dove cresce il pregiato "Tuber Borchii Vittadini" (tartufo Bianchetto). I controlli sono stati vivamente sollecitati dell'Asso Tartufai Campania, presieduta dalla dott.sa Noemi Iuorio. Il rispetto delle leggi sulla raccolta del tartufo, infatti tutela in primo luogo i raccoglitori stessi; la tutela delle zone tartufigene è indispensabile per garantire la ricrescita e lo sviluppo del tartufo. I continui atti vandalici, l'uso di strumenti impropri, la ricerca in periodi non consentiti, rischiano seriamente di compromettere il delicato habitat del tartufo e di ridurne drasticamente la produzione. Le Guardie Ecozoofile di FareAmbiente capaccesi, coordinate dal responsabile Rosario Di Crisci, impegnate nella difesa dell’ambiente, sono ben determinate a far rispettare la Legge Regionale n. 13/2006 che regola la raccolta e la commercializzazione del tartufo: nei prossimi giorni saranno effettuati ulteriori servizi di vigilanza congiunti con le forze di polizia preposte.

commenti
consigliati