CORONAVIRUS

Capaccio, portano figli al doposcuola: denunciate due mamme al Rettifilo

Alfonso Stile
23 marzo 2020 18:18

7691

CAPACCIO PAESTUM. Portavano i propri figli al doposcuola: denunciate due mamme di Capaccio Paestum. A pizzicarle gli agenti della polizia municipale di Capaccio Paestum, ai quali le due signore, residenti al Rettifilo, hanno presentato autocertificazioni mendaci sul reale motivo del loro spostamento da casa, del tutto futile e in violazione delle vigenti disposizioni del Governo in materia di contenimento del virus Covid-19. Le due mamme, con i relativi bambini, sono state così deferite anche per falso all'autorità competente e poste in quarantena obbligatoria per 14 giorni. In corso indagini per risalire alla maestra che garantiva lezioni private in casa ed alle altre mamme che si avvalevano della sua attività, ancora in violazione delle attuali norme contro la diffusione del Coronavirus ma soprattutto mettendo a repentaglio la salute dei propri bambini e di quelli altrui, nonché delle rispettive famiglie. Se nella città dei Templi, fortunatamente, non si sono registrati finora casi di contagio, è merito della coscienza e del senso di responsabilità dei capaccesi, ma anche della ‘tolleranza zero’ applicata dai vigili urbani diretti dal magg. Natale Carotenuto, che senza eccezioni stanno svolgendo appieno il proprio compito di controllo sul territorio, seppur sottoposti a turni massacranti, anche notturni e in particolare nei weekend, sempre d’intesa e in costante contatto con il sindaco, Franco Alfieri.

commenti
consigliati