LA RACCOLTA

Capaccio Paestum, ‘Petali d’incoscienza’: le poesie di Milena Cicatiello

Redazione
18 maggio 2020 09:48

1031

CAPACCIO PAESTUM.  S’intitola ‘Petali d’incoscienza’ l’attesa opera prima della capaccese Milena Cicatiello. Un libro che raccoglie le poesie della talentuosa poetessa capaccese, frutto di un’insolita intuizione: l’idea di far incontrare le sue due grandi passioni, la poesia e i diritti umani. La poetica di Milena, socialmente impegnata, vuole essere una testimonianza del periodo storico che stiamo vivendo, oltre che un tentativo di risvegliare le coscienze. ‘Petali d’incoscienza’ rappresenta il personale viaggio della Cicatiello ‘in direzione ostinata e contraria’, con lo sguardo rivolto all’ Umano ed in particolare agli ‘ultimi’, eroi silenziosi dei nostri giorni. Nei suoi versi, la parola si riscatta e riabilita sentimenti di appartenenza, di civiltà e condivisione; ideali che non possono più essere sinonimi di individualismo, bensì richiedono uno sforzo di partecipazione, affinché ognuno di noi prenda a cuore la libertà di un’altra persona esattamente come ha a cuore la propria.

Milena Cicatiello, 30enne, vive a Capaccio Paestum da più di 20 anni: è laureata in Giurisprudenza e appassionata di poesia, letteratura e diritti umani. Da tempo è impegnata sul territorio in attività di volontariato, accanto a persone diversamente abili e relatrice della rassegna letteraria ‘Letteraturiamo’. Dal 2017 partecipa ai concorsi letterari, ricevendo diversi premi e riconoscimenti, tra cui il primo posto nel 2019 nei concorsi ‘Marietta Parlati’ e ‘We are the world’: per lei anche uno spazio su Wikipoesia alla voce Poeti contemporanei r la collaborazione con il periodico locale ‘Il Commendatore’.

‘Petali d’incoscienza’ è disponibile anche in formato e-book, prenotabile inviando un messaggio sulla pagina Facebook ‘Petali d’incoscienza’ dal 25 maggio, disponibile in tutte le librerie e online su Amazon, sul sito della Bertoni editore e sul sito personale della Cicatiello. 

 

commenti
consigliati