SOSTEGNO AD INVESTIMENTI PRODUTTIVI

Bcc Capaccio Paestum e Serino: accordo con Regione, CDP, ABI e FRI

Comunicato Stampa
29 luglio 2020 15:14

387

CAPACCIO PAESTUM. BCC Capaccio Paestum e Serino aderisce alla convenzione tra CDP, ABI, Regione Campania e Sviluppo Campania per il sostegno agli investimenti produttivi con il supporto del Fondo Rotativo per le Imprese (FRI). Lo scorso 25 luglio la Regione Campania, prima in Italia, ha sottoscritto con l’ABI, la CDP e Sviluppo Campania una specifica convenzione per la regolamentazione dei rapporti inerenti alla concessione di finanziamenti a valere sul fondo FRI (Fondo Rotativo per le Imprese). 

Il FRI nasce a sostegno delle imprese che per realizzare un progetto di investimento eleggibile possono accedere: 

a) a un contributo a fondo perduto (concesso dal Ministero/Regione); 

b) a un finanziamento FRI composto da una quota a condizioni agevolate (erogata da Cassa Depositi e Prestiti) e da una quota a mercato (erogata da una Banca).

La misura oggetto della convenzione intende favorire investimenti volti a promuovere l’innovazione, l’incremento della capacità produttiva, la riduzione del divario tecnologico, la valorizzazione delle risorse del territorio, nonché l’efficienza energetica, la sostenibilità ambientale, anche attraverso la riduzione dei consumi di risorse.

Si tratta di uno strumento molto importante ed interessante che:

- prevede un nuovo strumento agevolativo per il sostegno agli investimenti produttivi in Campania che si avvarrà del FRI, per la prima volta impiegato a livello regionale;

- consentirà di attivare finanziamenti a favore di imprese di ogni dimensione (Micro, PMI e Grandi Imprese) che investono nei seguenti settori strategici:

1. aerospazio;

2. automotive e cantieristica;

3. agroalimentare;

4. abbigliamento e moda;

5. biotecnologie e ITC;

6. energia e ambiente;

7. turismo;

con un focus particolare sugli investimenti più urgenti in relazione alla crisi economica connessa alla pandemia COVID. La BCC Capaccio Paestum e Serino ha aderito all’iniziativa con l’intento di sostenere le imprese del territorio nella realizzazione di programmi di investimento che possano accrescere la competitività e favorire la ripartenza e la crescita sostenibile. I programmi di investimento possono essere presentati da imprese in forma singola o aggregata e devono prevedere investimenti materiali e/o immateriali, riguardanti unità locali ubicate/da ubicare nel territorio della Regione Campania. L’importo complessivo delle spese e costi ammissibili degli investimenti, oggetto del programma, non deve essere inferiore ad € 500 mila o superiore ad € 3 milioni (per programmi di investimento proposti da imprese aggregate, in numero che non potrà essere superiore a 4, ogni singola impresa deve realizzare investimenti fissi ammissibili a contributo non inferiori ad € 250 mila). Per qualsiasi informazioni è possibile recarsi presso le filiali della BCC di Capaccio Paestum e Serino oppure visitare il sito della Banca alla sezione “Imprese” – “Iniziative” dove è riportato lo schema riassuntivo che include le principali caratteristiche del finanziamento e le fasi del processo operativo:

https://www.bcccapacciopaestum.it/contenuti/imprese/ 

oppure il sito della Regione Campania:

http://regione.campania.it/regione/it/news/regione-informa/al-via-in-campania-il-fondo-rotativo-per-le-imprese?page=1 

commenti
consigliati