Informagiovani Salerno, progetto mobilità per il Giffoni Film Festival

Comunicato Stampa
20 aprile 2012 14:28

2161

SALERNO. Approvato dall’Agenzia Nazionale per i Giovani il progetto di mobilità giovanile europea per Giffoni Film Festival presentato dalla Provincia di Salerno - Agenzia Provinciale Informagiovani. Dieci giovani provenienti da Francia, Gran Bretagna, Spagna, Ungheria, Finlandia e Turchia lavoreranno per due mesi nell’organizzazione del Festival. I costi dell’iniziativa sono interamente coperti dall’Agenzia Nazionale per i Giovani per l’importo di oltre 18mila euro. Il progetto rientra nell’Azione 2 del Programma Europeo “Gioventù in  Azione” (Youth in Action) che favorisce la mobilità giovanile europea, gli scambi culturali fra i giovani, l’acquisizione di esperienze di studio e/o di lavoro in paesi stranieri, l’affermazione dei principi della cittadinanza europea.
I giovani faranno un’esperienza formativa e lavorativa in vari ambiti (produzione video, comunicazione, ricerca e studio, accoglienza, giuria) dell’organizzazione del Giffoni Film Festival che collaborerà con l’Agenzia Provinciale Informagiovani nella realizzazione delle attività previste dal progetto.
“Esprimo viva soddisfazione – afferma l'assessore Antonio Iannone (nella foto)per l’approvazione di questo progetto di accoglienza giovanile europea che aggiunge qualità e originalità alle tanti azioni che il mio Assessorato, fin dall’inizio, ha realizzato nel settore delle politiche giovanili. La collaborazione con le altre entità territoriali di eccellenza della nostra provincia è elemento fondamentale di una politica di sistema attenta alle esigenze del mondo giovanile e finalizzata a fornire risposte concrete ai tanti giovani del nostro territorio. Stavolta si tratta di una azione di accoglienza che però sarà accompagnata nel futuro, come lo è stata nel passato, dall’invio di nostri giovani presso altri Paesi europei per analoghe esperienze”.
“Questa ultima iniziativa – conclude - conferma la qualità delle proposte che  l’Amministrazione Cirielli, in particolare, l'Assessorato, il Settore Informagiovani e Politiche giovanili sono riusciti a portare all’attenzione di tutti gli attori del mondo giovanile e conferma la capacità di rispondere ai bandi con proposte progettuali adeguate e, dunque, e di intercettare finanziamenti significativi, che si sommano alle risorse sempre crescenti che la Provincia di Salerno ha appostato sui capitoli di bilancio delle politiche giovanili, in questi ultimi anni, pur in un periodo di crisi economica e di tagli alla spesa pubblica”.

commenti
consigliati