BETTING ONLINE

Oggi quant'è importante un codice comportamentale nel gioco d’azzardo?

Redazione
17 novembre 2020 12:43

1246

NAPOLI. Il gioco d’azzardo, fisico o online, è il più grande passatempo degli italiani. Cosa nota, ma che non vale solo nel Belpaese bensì in tutto il mondo. In ogni ambito l’azzardo non manca mai: sport, calcio, moto, slot machine, casinò online. Stuzzica a tutti l’idea di puntare e vincere dei soldi. Anche questo, sicuramente, ha contribuito alla grande ascesa del gioco che negli ultimi anni ha visto moltiplicare i suoi introiti. In particolare sul fronte dell’online, oggi corsia preferenziale rispetto ai mezzi tradizionali. Lo confermano i dati, ovviamente. Secondo l’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli gli italiani hanno speso ben 31.4 miliardi di euro nel 2019, soltanto sul gioco virtuale. Dimostrando che sì, giocano e pure tanto, ma diversificandosi. Così come in tutto il mondo. 

Forse per questo più di altri settori quello del gioco ha ben resistito al periodo nero del lockdown, anzi invertendo il trend e iniziando una crescita che continua ancora oggi. Con la chiusura dei luoghi del gioco fisico, poi, si è spianata la strada per l’online, che ha finito di vincere una partita in cui già era in netto vantaggio. Cresce la clientela, crescono i numeri, ma crescono anche i rischi, stando agli esperti. Soprattutto in periodi di reclusione forzata. Da qui l’idea di regolamentare rigidamente il sistema tutto per tutelare la salute psicofisica dei consumatori, senza snaturare il gioco stesso. Che resta, bene ribadirlo, un fenomeno ludico. Il primo passo, in merito a codici comportamentali, non poteva che provenire dal Regno Unito, patria del betting e più in generale dell’azzardo. In questo senso le nuove misure prese in Gran Bretagna muovono verso l’idea di un codice comportamentale che tutti gli operatori devono adottare nella progettazione di giochi. In cosa si tradurrebbe?

Anzitutto in un rallentamento della velocità di gioco con conseguente blocco di alcune, specifiche funzionalità. Stop anche alla modalità turbo nei giochi, quella stessa che consente la accelerazione. E di conseguenza anche per la modalità multi-slot, quella che consente ad un giocatore di piazzare contemporaneamente più puntate su più giochi. La velocità minima inclusa nel nuovo codice calcola un ciclo di gioco di 2,5 secondi. L’intera industria del gaming va così verso una nuova etichettatura dei giochi.  Un grande risultato ottenuto dal BGC, il British Gaming Council, che ha lavorato strettamente con accademici ed esperti per capire e tamponare i principali danni legati alle scommesse. 

L’obiettivo, chiaro, quello di identificare i design più sicuri per evitare di condurre il giocatore verso le dipendenze e garantire al contempo una sana e piacevole esperienza di gioco. Il nuovo codice nasce e si imposta come punto fisso, caposaldo contro il dilagare del gioco illegale che da troppo tempo ormai sottrae soldi e credibilità alla filiera legale. Un esempio di etica, la stessa che si rintraccia nelle piattaforme del circuito legato all’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli. 

Gli operatori sotto il marchio ADM  difatti sfruttano tutte le possibilità per presentarsi in maniera chiara e trasparente, ma soprattutto sicura, agli occhi dei propri utenti. Tra queste misure spicca senza dubbio quella dei bonus senza deposito, che come si legge su Gaming Report “rappresentano offerte molto particolari, rilasciate secondo criteri e requisiti stabiliti da ADM al momento della registrazione di un conto di gioco. Tali bonus permettono agli utenti di testare le piattaforme gratuitamente senza alcun vincolo”. Grazie a queste promozioni, i giocatori possono sfruttare i vantaggi della piattaforma legale in piena sicurezza, preservando su tutti il proprio divertimento e soprattutto la propria salute.

Il modello italiano, insieme a quello inglese, rappresenta un esempio per tutti gli altri paesi in cui si sta diffondendo il gioco online. Da anni, le iniziative intraprese nei due paesi leader in Europa vengono adottate dalle altre legislazioni per rendere il gioco sicuro, legale e responsabile. Il nuovo codice comportamentale proposta in Inghilterra rappresenta un ulteriore passo per aumentare il carattere etico del gioco legale.

commenti
consigliati