GIRONE I

Serie D, derby alla Gelbison: Santa Maria battuto al "Carrano"

Comunicato Stampa
21 febbraio 2021 17:38

1416

CASTELLABATE. Il derby del Cilento se l’aggiudica la Gelbison espugnando il “Carrano” per 1 a 0 grazie alla rete di Gagliardi al quarto d’ora del primo tempo. Gara condizionata dal cartellino rosso dopo sei minuti di Capozzoli che ha costretto i giallorossi a giocare in inferiorità numerica per 84 minuti. Proteste giallorosse per un intervento, più o meno simile, al 3’ di gioco di Graziani nel cuore nevralgico del campo. Ne esce fuori, dopo il vantaggio numerico dei rossoblù, una partita poco piacevole e con poche emozioni, con la Polisportiva che, tuttavia, ha gettato il cuore oltre l’ostacolo per cercare di raddrizzare il match fino alla fine. La gara si apre proprio con il rosso di Capozzoli al 6’ di gioco con un intervento a centrocampo su un calciatore rossoblù, giudicato da rosso dal direttore di gara. Il cartellino rosso condiziona le scelte di mister Esposito, mentre la Gelbison prova subito ad accelerare. E ci riesce bene sfruttando al 15’ una palla inattiva di Uliano, colpita di testa da Gagliardi, per il vantaggio dei vallesi. La Polisportiva riesca di capitolare al 20’ quando Sparacello, su un’uscita quasi a centrocampo di Grieco,  potrebbe segnare il gol del raddoppio.  I giallorossi tengono botta e ci provano con un paio di traversoni di Maio, che Mautone e compagni gestiscono senza problemi. Nel finale, occasionissima per Graziani che con un bel piattone colpisce il palo a portiere battuto. Nella ripresa, giallorossi insidiosi al 6’ con una punizione di Konios, palla alta. La Gelbison amministra senza correre particolari problemi, la squadra giallorossa cerca di sfruttare al massimo i calci piazzati, senza però riuscirci. Al 21’ trema però la Gelbison sulla punizione di Maggio che costringe D’Agostino a un intervento goffo, ma decisivo. I vallesi rispondono due minuti dopo con Maiorano, sempre da calcio piazzato, Grieco vola e devia in corner. Nel finale del match, Santa Maria ancora pericoloso su calcio di punizione di Domenico Maggio, con il pallone che sfiora il palo della porta vallese. Il forcing finale dei padroni di casa, che terminano in nove per l’espulsione in pieno recupero di Foufoue, non produce risultati e la gara termina così per 0 a 1.

IL TABELLINO

POLISPORTIVA SANTA MARIA (3-4-3): Grieco; Chiariello, Campanella, De Gregorio; Bozzaotre (4’ st Citro), Maio (31’ st Romano G.), Coulibaly, Konios (19’ st Foufoue); Capozzoli, Maggio, Tandara (16’ st Tompte). A disp.: Polverino, Simonetti, Ragosta, Lambiase, Strumbo. All. Esposito.

 GELBISON (3-5-2): D’Agostino; Onda (31’ st Bonfini), Maiorano (36’ st Pipolo), De Foglio; Romano, Uliano, Mautone (33’ st D’Orsi), Bruno, Graziani; Gagliardi, Sparacello (31’ st Stancarone). A disp.: Simoncelli, Di Fiore, Coiro, Dayawa, Ziroli. All. Ferazzoli.

 Arbitro: Marco Marchioni di Rieti (Munitello-Gizzi)

 Reti: 15’pt Gagliardi

Note: campo in erba sintetica, giornata soleggiata. Espulsi: 6’ pt Capozzoli e 48’ st Foufoue. Ammoniti: Maio, Coulibaly, Mautone, Gagliardi, De Foglio, Maiorano. Angoli: 2 a 3. Recupero: 1’ pt e 5’ st.

commenti
consigliati