IN LOCALITÀ CHIORBO

Capaccio, scarichi killer nel Capodifiume: beccato e denunciato allevatore

Alfonso Stile
26 febbraio 2021 18:06

7779

CAPACCIO PAESTUM. Sversamenti killer nel torrente Capodifiume. Stanati gli inquinatori e sequestrata una vasca di raccolta di reflui zootecnici di 550 metri cubi in località Chiorbo (nella foto), utilizzata in maniera non conforme e di capacità inferiore rispetto alla quantità bestiame presente nell'annesso allevamento, finendo così con il tracimare e ruscellare direttamente i liquami nel corso d’acqua, che sfocia sulla costa bandiera blu in località Licinella-Torre di mare. Denunciato penalmente, per inquinamento ambientale (violazione delle norme del dlgs 152/06) un imprenditore capaccese di 40 anni, titolare dell'azienda.

I mirati controlli, innescati stamane dall'ennesima denuncia-segnalazione del Comitato capaccese ‘Non inquino la mia terra’, sono stati eseguiti in maniera congiunta e sinergica dagli agenti della Polizia Municipale di Capaccio Paestum, diretti dal magg. Natale Carotenuto; i carabinieri forestali della Stazione di Capaccio Paestum, agl’ordini del lgt. Ivano Caputo, e dai militari dell’Arma della Stazione di Capaccio Scalo, coordinati dal lgt. Giuseppe D’Agostino. Ha preso parte alle operazioni anche il consigliere comunale delegato, Pasquale Accarino, su input dell’Amministrazione comunale retta dal sindaco, Franco Alfieri. Si tratta di un risultato tangibile dopo un mese di sversamenti illegali, con le forze dell’ordine che continueranno i controlli sul territorio per prevenire simili scempi.

commenti
consigliati