ESCLUSIVA STILETV
guarda il servizio

Radrizzani a Paestum: “Salernitana? Vedremo cosa succederà…”

Alfonso Stile
20 giugno 2021 09:56

7306

CAPACCIO PAESTUM. Il presidente del Leeds United, Andrea Radrizzani, avvistato a Capaccio Paestum. Il numero uno di Elland Road è atterrato ieri a mezzogiorno, con il suo jet privato decollato da Milano Linate, all’aeroporto Salerno-Costa d’Amalfi per poi piombare nella città dei Templi, ufficialmente solo per far visita ad amici di famiglia. 

In esclusiva, StileTV (nella foto) lo ha raggiunto al Vicolo delle Tavernelle, dove ieri sera si è intrattenuto a cena, rigorosamente a base di mozzarella di bufala e pesce fresco, in compagna del legale cilentano di fiducia che cura i suoi interessi in Italia e figura nel board del Leeds. 

Dott. Radrizzani, cosa pensa di Capaccio Paestum? C’era mai stato prima d’ora? “Sono rimasto impressionato, è la prima volta per me qui e devo dire che è veramente un posto bellissimo… siccome domani andrò a Roma a vedere la partita Italia-Galles con mio figlio, ho colto l’occasione per venire a trovare amici di famiglia, che mi invitavano da tempo, allungando così un po’ il viaggio per vedere questa splendida cittadina: ho passeggiato sul lungomare, visitato i Templi e l’area archeologica, si mangia benissimo e la gente è davvero molto ospitale”.

È stato anche a Salerno questa mattina? “So già dove vuole arrivare con questa domanda, mi scuso ma non posso dire nulla in questo momento, vedremo cosa succederà. Domani sarò a Roma allo stadio, ho promesso a mio figlio che l’avrei portato a vedere una partita dell’Italia agli Europei. Posso solo dire che, al di là del calcio, Paestum è stupenda e mi vedrà ancora qua. Ora noi siamo concentrati solo sul Leeds United, un progetto ancora in costruzione con il quale vogliamo raccogliere tante soddisfazioni e successi”.

Nelle scorse settimane, Radrizzani ha inoltrato una manifestazione d’interesse per acquistare la Salernitana, ed in concomitanza con il 102esimo compleanno del sodalizio granata ed i pochi giorni che mancano ormai al 25 giugno, data entro la quale dovrà essere formalizzata la cessione della società granata, la sua presenza a Capaccio Paestum ieri, ed a Roma oggi, non passa sicuramente inosservata prestandosi ad interpretazioni che fanno sognare i tifosi.

Tutto questo nonostante un Radrizzani che non si sbilancia e dosa bene le parole, anche per rispettare la riservatezza di una trattativa, con tanto di offerta, inviata a Mezzaroma e Lotito ma che, secondo quanto filtra dall’entourage dell’imprenditore milanese, è lì da tempo e non ha mai ottenuto alcuna risposta.

Infatti, la proprietà romana ha affidato ufficialmente solo ieri, ad un pool di professionisti, l’incarico di valutare la cessione del club, a fronte di una richiesta di 80 milioni di euro che appare, almeno finora, un muro insormontabile. Radrizzani, uomo con il fiuto degli affari, non si abbandona a facili annunci d’intenzione: del resto, il suo Leeds affidato al loco Bielsa è in rampa di lancio in Premier League. Il destino della Salernitana, invece, è ancora tutto da decifrare.

commenti
consigliati