SCONFITTA AL PALAZAULI

Basket donne, Battipaglia debutta nel torneo di A2 superata da Capri

Comunicato Stampa
11 ottobre 2021 09:27

873

BATTIPAGLIA. Al PalaZauli, nell’incontro valevole per la prima giornata del campionato di Serie A2 Femminile, netta affermazione per il Blue Lizard Basket Capri che supera una O.ME.P.S. Givova Battipaglia che paga l’approccio molle, tante disattenzioni difensive ed anche l’assenza di Logoh. Risultato Finale: 56-79.  

La cronaca.

Partenza molto complicata per una Battipaglia che, un po’ per la tensione dell’esordio, ma, soprattutto, per la super partenza di Capri, si ritrova ad avere, nel giro di pochi minuti, un pesante parziale sul groppone. A metà prima frazione, le ospiti sono già sul +12 (0-12). Sugli scudi, una incontenibile Dacic che segna, subisce falli, prende rimbalzi ed infligge stoppate: un fattore, come suol dirsi. Le padrone di casa, però, nella seconda parte del primo quarto, reagiscono con veemenza: Dione e Potolicchio prendono per mano le biancoarancio che, al minuto numero 8, hanno più che dimezzato lo svantaggio (-5, 11-16). Nella parte conclusiva della frazione, contro-reazione di Capri che, con i canestri di Manfrè e della solita Dacic, riallunga nuovamente. Al 10’, il Blue Lizard è avanti di 9 (11-20). Ritmi molto sostenuti ad inizio secondo quarto: è la O.ME.P.S. Givova, in questa fase, a farsi preferire. Le padrone di casa, infatti, tenute per mano da Potolicchio, tornano a farsi minacciose (-5 al 13’, 19-24) mettendo grande intensità in difesa. Purtroppo per Battipaglia, però, quando l’aggancio sembra ipotesi possibile,è sempre lei, una splendida Dacic, a smorzare l’entusiasmo biancoarancio. È soprattutto grazie a lei (a un passo dalla doppia doppia già a fine primo tempo, 13 punti e 9 rimbalzi) che le ospiti respingono gli assalti di Battipaglia conservando un più che discreto vantaggio. All’intervallo lungo, Capri è sul +10 (27-37). Nel terzo quarto, improvvisa accelerazione per Capri che, complice il netto calo di Battipaglia (specie dal punto di vista della concentrazione), allunga in maniera considerevole. Oltre (manco a dirlo) a Dacic, è Bovenzi, in questa fase, a mettersi in luce: il giovanissimo (classe 2002) talento del Blue Lizard disputa una frazione di assoluto spessore, regalando giocate di qualità e segnando punti pesanti. Dall’altra parte, nonostante Potolicchio (che tocca il ventello già in questo terzo periodo) il rendimento è di molto calato, soprattutto in fase difensiva. Al 30’, Capri ha messa una consistente ipoteca sul successo finale (+16, 44-60).     

Nell’ultimo quarto, l’andamento del match non subisce particolari scossoni. Battipaglia, oramai spentasi, non riesce ad essere né efficace in attacco né, soprattutto, in difesa: le ospiti, allora, espandono ulteriormente il proprio margine. Per Capri, ci sono ora altre giocatrici a fare cose rilevanti. Panteva, Manfré, Maggi, Rios, Boccalato: il Blue Lizard è un’orchestra perfetta nel quale ogni elemento dà un contributo prezioso alla causa. In casa O.ME.P.S. Givova poco da segnalare, se non l’espulsione comminata a capitan Potolicchio (doppio antisportivo). Allo Zauli, è il Blue Lizard ad imporsi con il punteggio di 56-79.

Risultato Finale: 56-79 (11-20; 27-37; 44-60; 56-79)

Tabellino del match

O.ME.P.S. Givova Battipaglia

Seka 7, Montiani, Potolicchio 20, Coffau, Dione 4, Chiovato, Chiapperino 2, Feoli 2, Milani 9, De Feo 6, Susca 6, Santoli. Coach: Maslarinos. In panchina: Di Pace.

Blue Lizard Basket Capri

Rios 11, Bovenzi 14, Maggi 10, Manfrè 14, Dacic 19, Porcu, Panteva 4, Boccalato 4, Gesuele, Prete NE, Martines 3, Moretti NE. Coach: Falbo.

commenti
consigliati