LAZIO-NAPOLI: probabili formazioni

Mimmo Stile
01 aprile 2010 16:08

1324

serie-a-tim-2009-2010-logo

 

Sabato 3 Aprile, alle ore 15, Lazio e Napoli scenderanno in campo all’Olimpico di Roma per disputare la 32^ giornata di serie A. Sarà l’arbitro Orsato a dirigere questo delicato incontro tra due squadre che vogliono necessariamente la vittoria, anche se per motivi molto diversi. Il team del pres. Lotito, in piena corsa salvezza, ha necessariamente bisogno di una vittoria per  tirarsi fuori dalle zone calde della classifica; nonostante l’esonero di Ballardini e l’arrivo dell’ex tecnico dei partenopei Edy Reja, la Lazio, tra alti e bassi, non ha ancora raggiunto la salvezza matematica, restando momentaneamente con appena un punto in più dell’Udinese del bomber della  nazionale e del torneo, Antonio  Di Natale. Il Napoli di DeLaurentiis, invece, vuole centrare l’Europa a tutti i costi, e  stavolta vuole entrarci dalla porta principale. Mazzarri conosce bene le potenzialità dei suoi e vuole provare a vincere tutte e sette i match rimanenti: “ Abbiamo il dovere di provarci. I ragazzi ci credono,  e questo spirito non può far altro che bene a tutto il gruppo. Abbiamo ottenuto due vittorie importanti e non possiamo fermarci proprio adesso! ” Parole sante, ma dall’altra parte Rocchi e Mauri non si lasciano di certo intimorire: “ Il ritiro ci ha fatto molto bene: avete visto l’abbraccio dopo il pareggio al SanSiro? Questo vuol significare che il gruppo s’è ritrovato, e dopo una stagione difficile, ora siamo pronti a rimediare a quello che poteva essere evitato prima. Il Napoli non ci fa paura e non siamo sicuramente inferiori come organico…” Ma questo match avrà sicuramente un sapore diverso per mister Reja: “Cinque anni non si dimenticano facilmente,  e Napoli m’è rimasta nel cuore per quello che abbiamo conquistato e per l’affetto che ho sempre ricevuto. Il gruppo che ho lasciato è formato da ragazzi straordinari, da giovani talenti che si stanno affermando anno dopo anno. Sarà sicuramente un incontro emozionante.” Reja lo conosce davvero bene quel gruppo, come tecnica e come potenzialità e, a pensarci bene, questo potrebbe essere anche un problema in più per mister Mazzarri. Vediamo allora come i tecnici potrebbero schierare le due formazioni in campo:

 

LAZIO (3-5-2) Reja tornerà alla difesa a tre, con Dias, Stendardo e Radu. Brocchi, Ledesma e Mauri formeranno il terzetto centrale del centrocampo a cinque, con Lichsteiner a destra e Kolarov a sinistra. Inizialmente dovrebbero partire Zarate e il rientrante Floccari in attacco, ma non è escluso l’impiego di Rocchi. Cruz è out per infortunio mentre  Muslera è stato recuperato in tempo utile.

NAPOLI (3-4-1-2) Dopo quei sette giorni intensi , con sette punti conquistati,  gli azzurri  hanno  ritrovato un po’ di serenità e riposo, che hanno sicuramente giovato al tecnico Mazzarri che non ha intenzione di cambiare la formazione. In difesa Campagnaro, Cannavaro e Grava difenderanno la porta di DeSanctis. Pazienza e Gargano saranno i soliti guastatori di centrocampo, appoggiati da Maggio a destra e Zuniga a sinistra, anche se non è da escludere l’impiego di Aronica su quella fascia. Hamsik e Quagliarella, come sempre,  sorreggeranno il Pocho Lavezzi in attacco.

 

QUESTE LE PROBABILI FORMAZIONI DI LAZIO-NAPOLI.     DIRETTA A PARTIRE DALLE h15.

 

laziomernaplaz

commenti
consigliati