Roccadaspide, un aumento di 44 posti letto per l'ospedale

Redazione
08 maggio 2010 15:37

1295

ospedale_Rocca

 

Mentre in altre zone della regione Campania si lotta contro la chiusura e/o trasformazione di alcuni ospedali (vedi Agropoli), da Roccadaspide giunge una buona notizia in merito alla locale struttura ospedaliera. Nella proposta di riassetto della rete delle strutture di degenza pubbliche e private della Campania, avanzata dal sub commissario per la Sanità Giuseppe Zuccatelli, il nosocomio rocchese subirà un aumento dei posti letto dagli attuali 66 a 100. Infatti, il Piano Ospedaliero Regionale, come anticipato dal sub commissario della Sanità Campana, tiene conto  anche dei tassi di utilizzo dei posti letto. Nello specifico, la proposta prevede la chiusura e riconversione di tutti i presidi ospedalieri in cui si registrano tassi di utilizzo dei posti letto al di sotto della soglia del 75 per cento. Da questo punto di vista l’ospedale di Roccadaspide non corre pericoli, dal momento che registra un’occupazione totale degli stessi.

“Sono molto soddisfatto di quanto otterrà l’ospedale di Roccadaspide -  afferma il sindaco di Roccadaspide, Girolamo Auricchio - e ringrazio il Commissario Zuccatelli perché ha preso atto dell’efficienza del nostro ospedale e della necessità di potenziarlo. Si tratta di una struttura efficiente e fondamentale per il territorio: è l’unico ospedale montano della ex Asl Sa/3, dove vengono soddisfatte, peraltro in maniera eccellente, le istante di tutela sanitaria di una popolazione fortemente disagiata, sia sotto il profilo socio-economico che relativamente alle morfologia del territorio che, a causa di strade difficilmente percorribili, determina un allungamento dei tempi di percorrenza con il rischio di morte per i casi di arresto cardiaco. L’ospedale di Roccadaspide vanta eccellenti professionalità, una qualità delle prestazioni elevatissima, un volume di ricoveri sempre crescenti, testimonianza del fatto che la struttura riesce ad attrarre utenze anche da altre aree territoriali”. 

commenti
consigliati