Battipaglia, celeri i lavori per il nuovo svincolo

Redazione
14 maggio 2010 14:51

2249

 

batti

 

Da alcuni mesi sono iniziati i lavori per la realizzazione della nuova uscita di Battipaglia dell’autostrada Salerno-Reggio Calabria, che si collegherà direttamente con il nuovo svincolo della SS18 per Paestum. I 30 pilastri eretti nel 1980, per anni abbandonati e pessimo esempio di mala politica, sono stati distrutti e sostituiti da nuovi sostegni in cemento armato di un percorso di 600 metri che modificherà definitivamente l’uscita di Battipaglia, ora divenuta una strada a tre corsie. Soddisfatto il sindaco battipagliese, Giovanni Santomauro, che ha assicurato tutte le condizioni affinché la ditta catanese “Tecnis Spa” concluda i lavori nel più breve tempo possibile. Inoltre, il primo cittadino ha previsto un intervento del Comune per facilitare l’accesso all’ ospedale civico situato nell’area. La Tecnis ha recepito il messaggio del primo cittadino e sta procedendo celermente, di concerto con l’Anas, al fine di completare l’opera prima dei 600 giorni previsti dal bando di gara. L’appalto ammonta complessivamente a 38 milioni di euro. L’uscita di Battipaglia sarà, quindi, anticipata di circa mezzo chilometro, mentre su una ventina di piloni sarà piantata una nuova bretella per agevolare il traffico. Del vecchio percorso sarà recuperata la rotatoria per la circolazione cittadina e per l’ingresso all’ospedale. Ma la sopraelevata che collegherà direttamente con il nuovo svincolo Battipaglia-Paestum è la novità più interessante. Si tratta di un’opera che sicuramente contribuirà a migliorare il traffico nel Sud. Un progetto sul quale il sindaco Santomauro ha impegnato le sue energie per risolvere un problema che “isolava” il Mezzogiorno dal resto del Paese, assicurando che la sua “Amministrazione ha organizzato una struttura di controllo che segue l’andamento dei lavori”.

commenti
consigliati