Morte Vassallo, dolore dei colleghi sindaci

Comunicato Stampa
06 settembre 2010 12:37

1361

vassallo_2 

 

Numerosi sono i messaggi di cordoglio espressi da esponenti politici ed istituzionali della provincia di Salerno per la tragica morte del sindaco di Pollica, Angelo Vassallo (nella foto sopra).

  

Pasquale_Marino_con_fascia Pasquale Marino, sindaco di Capaccio Paestum

Esprimere il dolore che provo nel cuore per la tragica scomparsa del sindaco di Acciaroli-Pollica è per me molto difficile. Davanti ad un atto così efferato, il dolore non lascia spazio alle parole, addensando interrogativi inquietanti e preoccupanti. Angelo Vassallo è stato un primo cittadino degno di tale carica, esempio di onestà e rettitudine non solo per la comunità di Pollica, ma per il Cilento intero. La sua scomparsa lascia un vuoto incolmabile e un segno tangibile di coraggio e senso delle istituzioni da tramandare alle future generazioni. Auspico che gli inquirenti e le forze dell’ordine riescano a dare le risposte che la gente esige davanti al sangue che ha imbrattato una delle pagine più brutte della storia del nostro territorio, popolato da gente perbene e civile, pronta a dire no, con coraggio, a qualsiasi sopruso. A nome di tutti i cittadini di Capaccio Paestum, dell’Amministrazione civica e dell’intero Consiglio comunale, esprimo sentite condoglianze alla famiglia del compianto collega Angelo Vassallo, agli assessori e consiglieri comunali del comune cilentano che tanto ha amato, così come la nostra vicinanza e solidarietà a tutti gli abitanti di Acciaroli-Pollica, scossi come tutti noi da un evento così doloroso ed ingiusto”.

 

Franco_Alfieri_ok Franco Alfieri, sindaco di Agropoli

"Ho appreso con profondo dolore e commozione della tragica scomparsa dell’amico e collega Sindaco di Pollica Angelo Vassallo, un uomo, un politico e un amministratore che con grande passione, impegno e lungimiranza è riuscito a dare lustro alla sua terra e al Cilento. Un fatto gravissimo ed inspiegabile ha turbato e sconvolto un intero territorio, lontano da sempre alla pur minima concezione di tali efferati episodi criminosi e che, invece, oggi è costretto a fermarsi e riflettere profondamente su quanto accaduto. Angelo Vassallo era uomo delle istituzioni da sempre in prima linea per la battaglia all’illegalità e per garantire le condizioni di crescita e sviluppo del territorio. A nome personale, dell’Amministrazione comunale, del Consiglio comunale e dell’intera città di Agropoli esprimo cordoglio e vicinanza alla famiglia di Angelo Vassallo e alla comunità di Pollica".

 

Maurano_2 Costabile Maurano, sindaco di Castellabate

"Angelo Vassallo era un valido sindaco che sapeva anche dire di no, forse per questo è stato ucciso. Grazie alla sua opera, quale sindaco, già presidente della comunità montana Alento Monte Stella e consigliere provinciale, nonché attuale presidente della Comunità del Parco, non solo Pollica ma l’intero Cilento è cresciuto in sviluppo turistico e promozione. Con la sua morte perdiamo un grande uomo. Esprimo la mia vicinanza e quella dell’intero Comune di Castellabate alla famiglia del sindaco Vassallo e agli amministratori del Comune di Pollica. Ma questo è il momento in cui le istituzioni devono reagire con forza. Non possiamo farci intimorire da simili gesti che sono di una crudeltà inaudita per il nostro Cilento. Ci riportano alla memoria i tempi, non lontani, quando la costa cilentana era oggetto delle mire della camorra". 

 

cirielli_edmondo on. Edmondo Cirielli, presidente della Provincia di Salerno

"L’agguato in cui è stato ucciso il Sindaco di Pollica, Angelo Vassallo, è un fatto di sangue gravissimo". Sottolinea l'on. Cirielli, alla notizia dell’uccisione del primo cittadino cilentano, freddato da alcuni colpi di pistola mentre faceva rientro a casa a bordo della propria automobile. "Sono vicino alla famiglia di Vassallo - continua Cirielli - colpita dalla tragedia sulla quale stanno indagando i carabinieri. Auspico un intervento massiccio delle forze dell’ordine per far luce sull’efferato assassinio del primo cittadino di Pollica". 

 

 

Generazione_Italia_capaccio GenerazioneItalia Capaccio-Paestum

"GenerazioneItalia Capaccio-Paestum esprime alla famiglia del Sindaco di Pollica, Angelo Vassallo, la propria vicinanza. Credendo nell'operato delle forze dell'ordine Ci si augura che sia fatta presto luce sui motivi che hanno determinato la sua fine violenta. Angelo Vassallo, il sindaco "Ambientalista", sarà sempre ricordato per l'attaccamento al suo territorio. Un politico che ha saputo dire NO agli speculatori e costruttori per salvaguardare il patrimonio ambientale; che ha combattuto contro l'illegalità e la criminalità organizzata che tentava di prolificare nel suo amato comune; che ha firmato ordinanze, definite "assurde", per salvaguardare il paesaggio di uno dei comuni più caratteristici del Cilento, le cui acque del mare sono state più volte premiate con la Bandiera blu. GI Capaccio auspica che tutti i politici e sopratuttto i sindaci, di qualsiasi colore politico essi siano, prendano esempio di come può svilupparsi il territorio quando c'è amore ed attaccamento verso di esso.

commenti
consigliati