Accordi di reciprocità "Sele-Paestum": Capaccio c'è

Redazione
31 dicembre 2009 12:02

1846

Il 14 dicembre scorso, l’ADR (Accordo di Reciprocità) denominato “Sele-Paestum”, costituito dai comuni degli ambiti F6 “Magna Graecia” (Capaccio, Roccadaspide, Albanella, Altavilla, Giungano e Trentinara) e F8 “Piana del Sele” (Eboli, Battipaglia - capofila -, Serre), ha presentato alla Regione Campania il proprio PST (Piano di Sviluppo Territoriale), strutturato su vari interventi per un importo totale di 77 milioni di euro. La proposta concorrerà, insieme alle altre 30 pervenute dai vari ambiti territoriali della Campania, all’ottenimento dei finanziamenti relativi ai fondi FAS (Fondi Aree Sottoutilizzate). La Regione Campania, a valere su questa Misura, ha stanziato 500 milioni di euro complessivi; di conseguenza, saranno finanziati almeno 7 Accordi sui 30 candidati.
“Siamo soddisfatti del lungo lavoro che abbiamo svolto di concerto con le Amministrazioni ed i tecnici degli altri comuni - spiega il consigliere comunale delegato, Carmine Caramanteil nostro Accordo di Reciprocità si presenta, senza dubbio alcuno, tra i migliori in lizza, sia per la portata e la validità delle proposte progettuali sia per la bontà e la razionalità delle linee di sviluppo proposte per un ambito territoriale che presenta istanze culturali, archeologiche, ambientali, turistiche e produttive di prim’ordine. Il progetto portante dell’Accordo si delinea lungo tre direttrici fondamentali: la riqualificazione della fascia costiera e della fascia pinetata dal Tusciano al Solofrone; il contrasto all’erosione della costa; il potenziamento delle reti fognarie, idriche e degli impianti di depurazione. Correlati, vi sono altre importanti proposte progettuali che riguardano interventi sui comuni interni, relativi alla messa a sistema di tali realtà con il patrimonio della costa. Mi sento di ringraziare, a nome del Sindaco, Pasquale Marino, tutti coloro che hanno collaborato, a partire dai colleghi Leopoldo Marandino, Luigi Ricci e Raffaele Barlotti, il direttore generale Pasquale Silenzio e l’architetto Rodolfo Sabelli, che è stato di fondamentale ausilio per la cabina tecnica dell’intero Accordo”.

Capaccio Paestum, 31 dicembre 2009

Ufficio di Staff del Sindaco
L’addetto stampa
Alfonso Stile

commenti
consigliati